Graduatorie provinciali e di istituto: come si controlla la certificazione linguistica e le FAQ del Ministero

Graduatorie provinciali e di istituto per il biennio 2020/21 e 2021/22: grande responsabilità per le segreterie scolastiche quella di dover mettere ordine ad elenchi che per l’impellenza delle nomine, sono stati utilizzati solo dopo una sommaria valutazione.

Il Ministero, con nota dell’11 settembre 2020, ha ricordato alle segreterie scolastiche l’iter per il controllo, a partire dal titolo di accesso.

Si parla poi anche di altri titoli.

Ci siamo soffermati sulla valutazione della laurea triennale. Parliamo adesso di certificazioni linguistiche.

“Certificazioni linguistiche: si raccomanda di verificare il rilascio di tali certificazioni da parte degli enti certificatori riconosciuti dall’Amministrazione e reperibili al link https://www.miur.gov.it/enti-certificatori-lingue-straniere.”

Quindi, affinché la certificazione linguistica sia valida è necessario che l’ente compaia nell’elenco indicato dal Ministero.

Le FAQ del Ministero

Durante la fase di compilazione delle domande il Ministero ha inoltre chiarito che, a differenza del precedente triennio,

“NON sono pertanto riconosciute le certificazioni rilasciate dai Centri linguistici di Ateneo”

Per quanto riguarda la certificazione linguistica conseguita all’estero, il Ministero precisa

“Siccome gli Enti certificatori riconosciuti appartengono a circuiti internazionali, non occorre alcun riconoscimento italiano del titolo. In questo caso occorre NON SELEZIONARE la voce che chiede gli estremi del riconoscimento”

Altre indicazioni per le segreterie scolastiche

Controllo titolo di accesso: eventuali esami aggiuntivi per la classe di concorso e 24 CFU

Quando si valuta la laurea triennale

Valutazione art. 15 comma 4

GPS Licei Musicali: per accedere a prima e seconda fascia serve il servizio

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”