Graduatorie Permanenti ATA: si valuta il titolo più favorevole fra quelli richiesti per l’accesso. Le deroghe

di redazione

item-thumbnail

Qual è il titolo di accesso migliore per l’inserimento nelle graduatorie permanenti ATA 24 mesi a.s. 2019/20? 

Devo fare l’inserimento nella graduatoria 24 mesi di CS .ho il diploma di ragioniere  e perito commerciale con punteggio 54/60.quanto viene calcolato ?  Avendo anche il diploma di terza media con votazione ottimo conviene mettere quest’ultimo?

di Giovanni Calandrino – Nel caso in cui il candidato possegga più titoli fra quelli richiesti per l’accesso, si valuta il più favorevole.

Dunque per completezza di informazione ricordiamo che, titoli di studio richiesti per l’accesso al profilo di COLLABORATORE SCOLASTICO sono:

a) diploma di qualifica triennale rilasciato da un istituto professionale;

b) diploma di maestro d’arte;

c) diploma di scuola magistrale per l’infanzia;

d) qualsiasi diploma di maturità;

e) attestati e/o diplomi di qualifica professionale, entrambi di durata triennale, rilasciati o riconosciuti dalle Regioni.

Sono, altresì, validi per l’ammissione al concorso i titoli richiesti dall’ordinamento vigente all’epoca dell’inserimento nella graduatoria provinciale ad esaurimento corrispondente al profilo di COLLABORATORE SCOLASTICO, cui si concorre, nei confronti dei candidati che siano inseriti nella predetta corrispondente graduatoria.

Per coloro che sono inseriti nelle graduatorie di circolo e di istituto di 3^ fascia vigenti al momento della scadenza della domanda, restano validi, ai fini dell’ammissione per il medesimo profilo professionale, i titoli di studio in base ai quali avevano conseguito a pieno titolo l’inserimento in tali graduatorie.

Pertanto la licenza media si può valutare se rientra tra i titoli derogabili (es. è stato considerato titolo d’accesso alle graduatorie provinciali ad esaurimento).

ho il diploma di ragioniere  e perito commerciale con punteggio 54/60.quanto viene calcolato ? 

Giovanni Calandrino – PUNTI 3,50

Luciana – E poi come vengono calcolati i giorni?

Ad esempio nell’anno 2015/16

Ho lavorato 95 giorni quindi sarebbero da contare 3 mesi e i 5 giorni? si sommano agli altri  o vanno nel computo dell’anno prossimo?

Giovanni Calandrino – Le frazioni di mese vengono tutte sommate e si computano in ragione di un mese ogni trenta giorni e l’eventuale residua frazione superiore a 15 giorni si considera come mese intero.

Nel suo caso i rimanenti 5 giorni non si perdono ma si riportano all’eventuale servizio prestato l’anno scolastico successivo.

Invia il tuo quesito a [email protected]

Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.
Per le istituzioni scolastiche. Consulenza specifica e risposta garantita. Gratuitamente [email protected]

Versione stampabile
Argomenti:
ads ads