Graduatorie di istituto: possibile depennarsi da una provincia per inserisi in II fascia di altra provincia?

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

La problematica, riferisce il CONITP, è allo studio del Ministero. In base al DDG 680/2015 potrebbe infatti profilarsi una disparità di trattamento tra i candidati che, non inseriti in GI III fascia possono scegliere ex novo la provincia di inserimento in II e coloro che invece, essendo già iscritti dal 2014 in III, sono legati alla provincia già scelta.

La problematica, riferisce il CONITP, è allo studio del Ministero. In base al DDG 680/2015 potrebbe infatti profilarsi una disparità di trattamento tra i candidati che, non inseriti in GI III fascia possono scegliere ex novo la provincia di inserimento in II e coloro che invece, essendo già iscritti dal 2014 in III, sono legati alla provincia già scelta.

Una questione che è emersa in maniera preponderante anche nella nostra rubrica di consulenza www.chiediloalalla.orizzontescuola.it, con numerose richieste di chiarimenti non solo sul possibile cambio di provincia, ma anche sulla possibilità di modificare per intero, le scuole scelte nell'aggiornamento del 2014.

Il conseguimento dell'abilitazione può infatti aprire nuovi scenari e nuove possibilità di supplenze, che i docenti interessati vogliono poter cogliere in pieno (dato anche il mutato assetto normativo).

Dunque, una situazione ancora aperta. Al momento sappiamo che le domande per la scelta delle sedi per l'elenco aggiuntivo alla II fascia delle graduatorie di istituto, che abbia conseguito l'abilitazione entro il 1° agosto 2015 e presentato domanda di inserimento entro il 3 agosto, potranno essere presentate dal 4 al 19 agosto 2015 ore 14.00 tramite Istanze on line.

Secondo il DDG 680/2015 i soggetti già collocati nelle graduatorie di I, II e III fascia delle graduatorie di istituto ed aventi titolo all'iscrizione nell'elenco aggiuntivo delle graduatorie di II fascia di istituto ai sensi del dm 326/2015, per insegnamenti appartenenti ad ordini di istruzione diversi da quelli per i quali sono collocati in graduatoria, possono sostituire, nella stessa provincia di iscrizione, una o più istituzioni scolastiche già espresse all'atto della domanda di inserimento di inizio triennio ed ai soli fini dell'iscrizione negli elenchi aggiuntivi di cui al presente decreto per i nuovi inserimenti.

Dunque al momento il decreto esclude la possibilità di iscrizione in altra provincia previo depennamento, ma la richiesta è allo studio del Miur. Un'altra richiesta pressante è quella di poter modificare in toto le scuole scelte lo scorso anno, in considerazione delle nuove possibilità lavorative offerte dal conseguimento dell'abilitazione.

Graduatorie di istituto: istruzioni inserimento in II fascia aggiuntiva entro il 3 agosto e scelta scuole tra il 4 e il 19 agosto

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro