Graduatorie di istituto: Miur permetta ad abilitati di dichiarare priorità in III fascia. No a supplenze fino ad avente diritto

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Il Miur ritarda in maniera ormai cronica la procedura per la costituzione dell'elenco aggiuntivo alla II fascia delle graduatorie di istituto, che dovrà comprendere gli abilitati dopo il 31 luglio 2014 che hanno prodotto entro il 3 agosto 2015 il modello cartaceo A3.

Il Miur ritarda in maniera ormai cronica la procedura per la costituzione dell'elenco aggiuntivo alla II fascia delle graduatorie di istituto, che dovrà comprendere gli abilitati dopo il 31 luglio 2014 che hanno prodotto entro il 3 agosto 2015 il modello cartaceo A3.

E mentre ancora alcune segreterie scolastiche siano ancora confuse sul da farsi, nonostante con la circolare del 10 agosto il Miur abbia fornito precise indicazioni, da noi riportate Graduatorie istituto: ultime notizie inserimento II fascia e modello B , il ritardo nella pubblicazione della procedura per il modello B (scelta delle scuole) rischia di inficiare le nomine di supplenze per l'a.s. 2015/16.

Il rischio infatti è quello di non avere pronti tali elenchi per l'inizio dell'attività didattica. In mancanza di esplicite indicazioni, ciò costringerebbe i Dirigenti Scolastici a procedere ancora una volta all'indecente pratica dei contratti ex art. 40, cioè contratti con la clausola "fino all'avente diritto", sciolti una volta costituita la graduatoria. Circostanza che avviene, ormai da parecchi anni, anche nel mese di novembre inoltrato, con le conseguenze sulla didattica che lasciamo immaginare.

Ma anche la nomina di un docente non abilitato, a fronte della disponibilità dei nuovi abilitati, farebbe riflettere.

Dati i problemi tecnici, che sappiamo non essere imputabili al Miur, una soluzione provvisoria ma comunque a tutela degli abilitati potrebbe essere quella di permettere a coloro che hanno presentato il modello A3 di comunicare, attraverso modello cartaceo, la priorità alle nomine da III fascia delle graduatorie di istituto.

In questo modo sarebbe tutelato anche chi in tali graduatorie non è iscritto ma ha presentato il modello 3.

Il Miur, inoltre, in questo modo, darebbe un segnale molto importante ai docenti abilitati che cominciano a diffidare del buon andamento dell'Amministrazione.

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito