Graduatorie di istituto, il Miur indica come procedere per le nomine

di Lalla
ipsef

Lalla – Due giorni di confusione in seguito alla sospensione dell’efficacia dei nuovi elenchi già pubblicati hanno spinto il Ministero a fornire chiarimenti sul corretto utilizzo delle Graduatorie di istituto. Il problema ha interessato in particolare le scuole primarie, le cui graduatorie di istituto possono aver subito variazioni con l’inclusione di aspiranti non interessati dalle conseguenze del dimensionamento e quindi non destinatari delle procedure. Occorrerà quindi depennare i docenti erroneamente inclusi e così sarà possibile proseguire con gli incarichi

Lalla – Due giorni di confusione in seguito alla sospensione dell’efficacia dei nuovi elenchi già pubblicati hanno spinto il Ministero a fornire chiarimenti sul corretto utilizzo delle Graduatorie di istituto. Il problema ha interessato in particolare le scuole primarie, le cui graduatorie di istituto possono aver subito variazioni con l’inclusione di aspiranti non interessati dalle conseguenze del dimensionamento e quindi non destinatari delle procedure. Occorrerà quindi depennare i docenti erroneamente inclusi e così sarà possibile proseguire con gli incarichi

Per  mero errore, anche nelle scuole non interessate in alcun modo dal dimensionamento, in particolare nelle scuole primarie, le relative graduatorie di istituto possono aver subito variazioni con l’inclusione di aspiranti non interessati dalle conseguenze del dimensionamento e quindi non destinatari delle procedure previste dalla richiamata nota. In dette scuole, pertanto, le graduatorie non devono recare alcuna modifica nella composizione rispetto a quelle utilizzate nell’a.s. 2011/2012 con eccezione di quegli aspiranti per i quali, ai sensi della nota ministeriale prot. n. 6791 del 17 settembre 2012. era prevista la possibilità di presentare ex novo il modello B di scelta delle sedi.       

Non essendoci i tempi tecnici per ripristinare le preesistenti graduatorie in via informatica, le SS. LL.  inviteranno i dirigenti scolastici delle istituzioni non interessate dal dimensionamento, e che si trovino a riscontrare la presenza di nuovi inserimenti nelle graduatorie, dovuti agli errori materiali sopra richiamati, ad effettuare il depennamento dei nominativi dei docenti erroneamente inclusi, ripubblicando, se necessario, le graduatorie interessate dal fenomeno. 

Per facilitare l’intervento verrà, a breve, fornito l’elenco delle istituzioni non dimensionate nelle quali le SS. LL. dovranno effettuare gli opportuni controlli per  verificare l’adempimento da parte dei dirigenti scolastici.

Ultimate le operazioni di depennamento, sarà possibile effettuare le convocazioni per il conferimento degli incarichi a tempo determinato, omettendo, ovviamente, di convocare gli aspiranti depennati e ciò nelle more dell’ aggiornamento delle convocazioni tramite il Sistema Informatico.  

Restano invece, valide, le nomine già  effettuate, con le nuove graduatorie, qualora non si proceda al depennamento di alcun aspirante o nel caso in cui la nomina sia stata conferita all’avente diritto.  

La nota del 14 dicembre 2012

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare