Graduatorie di istituto e iscrizione in II fascia per docenti di ruolo. FAQ Miur

Stampa

Il Miur ha pubblicato una nuova FAQ (ma se ne attendono ancora altre) di chiarimento sulla posizione dei docenti di ruolo assunti con clausola di rescissione del contratto in caso di esito negativo del contenzioso (il riferimento è principalmente ai docenti diplomati magistrale con titolo conseguito entro l’a.s. 2001/02).

La FAQ

D: Sono un docente di ruolo, e ho presentato domanda per le graduatorie di istituto, non solo per un’altra classe di concorso, ma anche per lo stesso insegnamento per il quale sono stato nominato in ruolo. La mia domanda e valida?
R: La domanda sarà valida per la classe di concorso diversa da quella per la quale risulta nominato in ruolo, ai sensi dell’art. 36 del CCNL del comparto scuola, mentre l’aspirante sarà escluso dalla graduatorie della classe di concorso per la quale ha conseguito la nomina in ruolo.
Se l’aspirante è stato nominato in ruolo con clausola risolutiva nelle more della definizione del giudizio, in caso di esito sfavorevole dello stesso, potrà essere rimesso in termini.

Ossia, il docente di ruolo ha la possibilità di iscriversi in II e/o III fascia delle graduatorie di istituto per altra classe di concorso diversa da quella in cui già è assunto a tempo indeterminato (come chiarito dalla redazione di Orizzontescuola durante la fase di compilazione della domanda), ma non può iscriversi in II fascia per la stessa classe di concorso per cui è in ruolo.

Tale “bizzarra” domanda nasce dal fatto che ci sono già numerosi docenti assunti a tempo indeterminato ma con clausola di rescissione del contratto in caso di esito negativo del giudizio. In quel caso, promette il Miur, saranno riaperti i termini per la presentazione della domanda di II fascia. Al momento le segreterie devono respingere le eventuali domande presentate dai docenti che si trovano in questa condizione.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur