Graduatorie Istituto I fascia, modello B scelta scuole: superate problematiche Istanze Online

Nei giorni scorsi, abbiamo segnalato le diverse problematiche del portale Istanze Online riscontrate dai docenti intenti a presentare il modello B di scelta delle scuole, utile ai fini dell’inserimento nella prima fascia delle graduatorie di istituto.

Graduatorie di istituto, timore di finire in coda se si cambiano scuole. Anomalie Istanze Online – Graduatorie di Istituto I fascia, problemi su Istanze Online per compilazione modello B

Problematiche superate

Le diverse problematiche, riferisce la Cisl Scuola, sono state superate, conseguentemente:

  • Gli aspiranti che non vedevano le scuole richieste nel 2017 ora le vedono.
  • La provincia di inserimento in GAE (pag 2 del pdf )è riallineata con la provincia di aggiornamento GAE 2019.
  • Eliminato il blocco che impediva di completare la domanda per le I fasce di infanzia e primaria nei casi in cui l’aspirante è incluso in II fascia o III fascia per la secondaria e quindi con 20 scuole disponibili.

Inoltro modello B

Il modello B di scelta delle scuole, tramite il quale ci si inserisce nella I fascia delle graduatorie di Istituto, va inoltrato telematicamente, tramite il portale Istanze Online, dal 15 al 29 luglio 2019 entro le ore 14.00.

La domanda  si può presentare per una sola provinciaanche diversa da quella delle graduatorie ad esaurimento, fino a un massimo complessivo di 20 scuole, con il limite, per quanto riguarda la scuola dell’infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici; le indicazioni relative a istituti comprensivi si valutano per la scuola dell’infanzia e primaria solo entro il predetto limite di 10 istituzioni.

Per coloro che sono inclusi nelle graduatorie ad esaurimento di due province, la provincia di inclusione nella I fascia delle graduatorie di circolo e di istituto coincide con quella prescelta ai fini del conferimento delle supplenze da GaE.

Chi non può cambiare provincia

I docenti già inseriti in II o III fascia (considerato che l’aggiornamento della II e III delle GI è già avvenuto, in seguito a quanto previsto dalla summenzionata legge n. 21/2016) non possono scegliere le istituzioni scolastiche, compresa la scuola capofila, ma dovranno confermare con il modello B le stesse sedi già indicate nel precedente aggiornamento per la II e/o III fascia, salvi gli effetti del dimensionamento. Conseguentemente non potranno cambiare provincia delle predette graduatorie di istituto.

I predetti docenti potranno soltanto sostituire, nella stessa provincia di iscrizione in II e/o III fascia, una o più istituzioni scolastiche esclusivamente per i nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’iscrizione in I fascia; non possono cambiare scuole qualora nelle stesse (scuole) i nuovi insegnamenti, per i quali si chiede l’iscrizione i I fascia, risultino già impartiti.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia