Graduatorie istituto e TFA II ciclo: sindacati abbandonano incontro. UIL no a II ciclo, no differenza TFA e PAS

WhatsApp
Telegram

red – Giorno 7 maggio durante l’incontro MIR sindacati per discutere di Graduatorie di Istituto e TFA i sindacati hanno abbandonato il tavolo. CISL diffida il Ministero. ANIEF: "nuova stagione nei tribunali".

red – Giorno 7 maggio durante l’incontro MIR sindacati per discutere di Graduatorie di Istituto e TFA i sindacati hanno abbandonato il tavolo. CISL diffida il Ministero. ANIEF: "nuova stagione nei tribunali".

Alla base le scarse informazioni, "frammentarie ed imprecise", afferma la FLCGIL, senza documentazione.

Questi i motivi alla base dell’abbandono del tavolo delle trattative da parte del MIUR. Oggi, lo stesso Ministero avverte la nostra redazione che i decreti per l’aggiornamento delle graduatorie e per l’avvio del secondo ciclo TFA sono stati firmati.

Seguici anche su FaceBook. Tutti gli aggiornamenti in tempo reale

I sindacati vanno su tutte le furie. Prima la FLCGIL che parla di metodo "lesivo delle normali regole del confronto", rilevando, afferma "indisponibilità all’ascolto delle documentate e serie proposte avanzate da tutti i sindacati nel merito dei provvedimenti."

Seguici su Facebook, news in tempo reale

E minaccia di adottare iniziative di mobilitazione e legali per "contrastare la deriva democratica e  bloccare provvedimenti illegittimi e approssimativi, diffidando ancora una volta il Ministro dal procedere su questa strada."

Diffida anche da CISL che con un comunicato al vetriolo afferma di aver "inviato poco fa al Ministro una nota di diffida, rivendicando un approfondito confronto di merito prima della pubblicazione di un provvedimento che diversamente non potrà che essere impugnato in ogni sede." Ritenendo, tra le altre cose, fuori luogo l’ottimismo del Ministro che ritiene possibile pubblicare le nuove graduatorie prima dell’inizio dell’anno.

Articolato il comunicato della UIL scuola che ha detto no all’avvio di un secondo ciclo TFA, perché "con un ulteriore bando a rischio un nuovo sistema di reclutamento snello e aperto ai giovani così come prospettato dallo stesso Ministro. Al contrario si alimenta nuovo precariato." Un secondo no anche a differenze di punteggio tra PAS e TFA, "immotivata e ingiusta la differenziazione del punteggio tra le abilitazioni", scrive il sindacato.
L’ANIEF da canto suo rileva che i due Decreti sono stati firmati senza parere CNPI, senza contare che si rischia un’ennesima guerra tra poveri

Guerra legata al fatto che "tra i poveri aspiranti alla ricerca di una supplenza breve che mai potranno avere un posto fisso perché esclusi dal doppio canale di reclutamento."

Secondo l’ANIEF, ad essere "penalizzati sono i 65.000 docenti che frequenteranno i PAS", "dopo aver svolto tre anni di servizio come insegnanti".

"Premiata – continua l’ANIEF – la selezione ai corsi TFA senza supporto normativo, mentre sono esclusi i 7.000 idonei dell’ultimo concorso." Mentre vengono "assegnati 12 punti per ogni anno universitario di frequenza dei corsi abilitanti sul modello SSIS a SFP e TFA". Per il giovane sindacato "si profila una nuova battaglia nei tribunali".
Graduatorie di istituto, firmato decreto: novità punteggi per TFA e Scienze della formazione primaria. Entrano i diplomati magistrale

TFA II ciclo: domanda on line entro il 10 giugno. Preselezione a luglio, corsi a novembre, 22.450 posti

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur