Graduatorie di Istituto, docenti in soccorso degli assistenti amministrativi. Aggiornamento svela condizioni lavoro ATA

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Proseguono da parte delle segreterie scolastiche le operazioni legate all’aggiornamento delle graduatorie di Istituto di II e III fascia del personale docente ed educativo per il triennio 2017-2020. 

Dopo la chiusura del termine di presentazione delle domande e la proroga per l’inserimento delle medesime, vi sono scuole che dovranno inserire i modelli B, inviati in formato cartaceo da alcuni aspiranti, come previsto dallo stesso Miur.

Il tutto procede regolarmente? Sembrerebbe proprio di no, come testimonia l’ulteriore messaggio comparso sul SIDI il 2 agosto e che ribadisce che le funzioni saranno disponibili dalle ore 7:00 alle ore 22:00, comprese le giornate di sabato e domenica.

Il predetto messaggio testimonia che il lavoro da fare non è per niente scemato, con le segreterie in affanno, considerato anche che questo è un periodo destinato alle ferie.

L’aggiornamento, nonostante la scusante delle numerosissime istanze presentate, si sta rivelando una vera e propria odissea, tanto che diverse scuole hanno fatto ricorso a delle commissioni composte da assistenti amministrativi e docenti, al fine di valutare e procedere all’inserimento delle stesse.

Vero è che l’adesione alle commissioni è stata (naturalmente) volontaria, ma ciò dimostra la situazione in cui versa il personale ATA, i cui organici, in relazione ai numerosi e gravosi compiti svolti, sono ridotti al lumicino e spesso costituiti da personale che necessita di formazione.

Auspichiamo che il Miur non dimentichi quanto sta succedendo e corra ai ripari per il prossimo aggiornamento relativo alle graduatorie di istituto di III fascia del personale ATA, relativamente al quale si attendono oltre un milione di domande.

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare