Graduatorie di istituto docenti: aggiornamento a maggio slittato, totodate sul web. Errori classi di concorso da sistemare

Stampa

Maggio era stata dato come il mese utile per l’aggiornamento e la riapertura della II e III fascia delle graduatorie di istituto dei docenti. La data era trapelata proprio nel corso degli incontri tra Miur e sindacati.

Ma i problemi in campo sono tanti, primo fra tutti evitare la sovrapposizione della procedura per le segreterie scolastiche tra domande dei docenti e quelle del personale ATA. Tre anni fa il problema era stato risolto facendo presentare la domanda ai docenti nel periodo maggio – giugno e al personale ATA tra settembre e ottobre.

A complicare la situazione però quest’anno c’è il decreto sulle nuove classi di concorso che, oltre a presentare evidenti e macroscopici errori, esclude di fatto migliaia di docenti dalla III fascia delle graduatorie di istituto, se non viene pubblicato un decreto che istituisca una fase transitoria permettendo a chiunque sia in possesso del titolo utile per l’insegnamento (ossia in regola con i CFU richiesti per l’accesso alla singola classe di concorso) di iscriversi. Decreto atteso da mesi e che tarda ad essere pubblicato.

Smentiamo invece voci di un rinvio di un anno dell’aggiornamento, dal momento che esso è stabilito dalla normativa e che nessuna modifica è intervenuta in merito.

Un dato di fatto inequivocabile è che i sindacati non sono stati ancora convocati per la presentazione del decreto e delle tabelle di valutazione dei titoli, per cui si pensa che al Miur non siano ancora pronti.

Voci circolano sul web, e mentre un rinvio sembra ormai certo, scatta il totodate, che va da un possibile decreto a luglio fino a settembre. Solo voci al momento.

La data di maggio – giugno sarebbe stata perfetta per evitare il balletto di “supplenti fino ad avente diritto” e “avente diritto” chiamato a novembre – dicembre, con inevitabile ricaduta sulla continuità didattica. E noi vogliamo ancora credere che anche al Ministero si punti a questo obiettivo.

Vi terremo aggiornati su eventuale convocazione dei sindacati.

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese