Graduatorie di istituto: caos pubblicazione. Necessari ulteriori chiarimenti punteggi. Problemi tecnici SIDI

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Graduatorie di istituto 2014/17: la pubblicazione delle provvisorie è difficoltosa, numerosissimi i reclami presentati, anomalie sia su Istanze on line che sul Sidi. Occorrono ancora chiarimenti sui punteggi.

Graduatorie di istituto 2014/17: la pubblicazione delle provvisorie è difficoltosa, numerosissimi i reclami presentati, anomalie sia su Istanze on line che sul Sidi. Occorrono ancora chiarimenti sui punteggi.

 

La pubblicazione delle graduatorie di istituto provvisorie deve avvenire contestualmente in tutte le scuole della provincia, ma non sono pochi i problemi. Così Salerno rinvia sine die Avviso , Milano blocca la pubblicazione di infanzia e primaria perché alcuni docenti aspiranti alle supplenze hanno inserito più di 10 scuole nel modello B. Avviso

Nelle province in cui la pubblicazione delle provvisorie è già avvenuta, non pochi i reclami presentati (ci sono 10 giorni di tempo dalla pubblicazione). Il modello di reclamo

Ricordiamo che dopo i 10 giorni, le scuole hanno a disposizione 15 giorni di tempo per vagliare i reclami e procedere alla produzione delle definitive. La graduatoria diviene, altresì, definitiva a seguito della decisione sul reclamo (art. 5 comma 9 del Regolamento delle supplenze)

Cosa accade se le lezioni cominciano, le graduatorie di istituto non saranno pronte, e si renderà necessario attribuire supplenze? (vedi calendario regionale) I Dirigenti Scolastici in questo caso potranno ancora utilizzare le graduatorie di istituto del precedente triennio, conferendo incarichi con formula "fino ad avente diritto". Una prassi, quella del "cambio di supplente" nel corso dell’anno scolastico, che non avrebbe dovuto esistere (a tal fine le segreterie hanno lavorato nel corso del mese di agosto). Vediamo nei prossimi giorni quali indicazioni ci fornirà il Ministero.

Segui su Facebook le news della scuola e partecipa alle conversazioni

Questione punteggi. Il Ministero ha già emanato una serie di note che hanno aiutato moltissimo le segreterie scolastiche nella valutazione dei titoli, soprattutto per la seconda fascia. Ma rimangono ancora in sospeso alcuni punti. Chiarimenti Miur sulla compilazione delle domande. Nota del 10 giugno 2014 – Nuovi chiarimenti Miur Nota del 18 giugno 2014 – Ulteriori chiarimenti servizio specifico/non specifico II fascia, diploma Isef, titoli artistici. Nota 23 giugno 2014 – Nota di chiarimenti 24 luglio 2014 – Ulteriori chiarimenti Miur 27 agosto 2014 

1) punteggio di servizio per contratto dal 1° febbraio agli scrutini. Sembra essere stata superato il modello tradizionale di conteggio della valutazione delle supplenze. Già nella nota del 24 luglio 2014 il Miur si esprimeva 1) Il servizio con contratto a tempo determinato è valutato come anno scolastico intero, se ha avuto la durata di 180 giorni, oppure se il servizio è stato prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale, ovvero fino al termine delle attività nella scuola dell’infanzia.

Tuttavia le scuole hanno difficoltà ad inserire i 12 punti nel caso di servizio prestato ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale, in quanto il sistema SIDI è programmato sul conteggio esclusivo dei giorni, secondo questo calcolo

2) punteggio di servizio per classe di concorso diversa rispetto a quella del TFA

Siamo nella seconda fascia di istituto. Il titolo TFA usufruisce di punteggio aggiuntivo del punto A.4) Nell’ipotesi di più abilitazioni conseguite con unico corso, il punteggio aggiuntivo spetta per una sola classe di concorso, a scelta dell’interessato. Ne consegue che in tale classe non può essere fatto valere punteggio di servizio svolto nello stesso anno di durata legale del corso (per il I ciclo TFA è il 2012/13). Può essere fatto valere un servizio svolto per altra classe di concorso della seconda fascia? La risposta dovrebbe essere affermativa dal momento che l’altra classe di concorso non usufruisce del punteggio aggiuntivo.

3) valutazione titoli professionali. Numerosi iscritti chiedono che il Ministero chiarisca quali sono esattamente i titoli valutabili al punto "Per ogni titolo professionale conseguito in uno dei Paesi dell’Unione Europea….." e se le abilitazioni alle professioni (avvocato, ingegnere, biologo…) possono essere riconosciute quali altri titoli. Ci viene infatti segnalato che le segreterie scolastiche hanno interpretato in varia maniera la normativa.

Questa dunque la situazione, a pochi giorni dall’inizio dell’anno scolastico. La sinergia tra Ministero e scuole potrà però ancora – ne siamo sicuri – fare la differenza.

Graduatorie di istituto: punteggi, pubblicazione, reclamo, consulenza Gli avvisi degli Uffici Scolastici

WhatsApp
Telegram

La Dirigenza scolastica, inizio anno scolastico: la guida operativa con tutte le novità 2024/25 con circolari e documenti pronti all’uso