Graduatorie III FASCIA ATA: non sono utilizzate per le immissioni in ruolo

di Giovanni Calandrino
ipsef

item-thumbnail

Che funzione hanno le graduatorie di circolo e di istituto di III fascia ATA? Servono per le immissioni in ruolo (a tempo indeterminato)?

I dirigenti scolastici possono conferire supplenze temporanee utilizzando le rispettive graduatorie di circolo e di istituto per la sostituzione del personale temporaneamente assente e per la copertura di posti resisi disponibili, per qualsiasi causa, dopo il 31 dicembre di ciascun anno.

Il dirigente scolastico, ai fini del conferimento delle suddette supplenze, costituisce, sulla base delle domande prodotte ai sensi del comma 7, apposite graduatorie in relazione ad ogni profilo professionale presente nella scuola (L’aspirante a supplenze può, per tutte le graduatorie di circolo e di istituto in cui ha titolo ad essere incluso, fare domanda in una sola provincia fino a un massimo di trenta istituzioni scolastiche. La presentazione delle domande in più provincie o a più di trenta istituti comporta l’esclusione da tutte le graduatorie per il conferimento di supplenze per il periodo di validità delle stesse).

Pertanto nelle istituzioni scolastiche presso le quali è istituito l’organico concernente i profili professionali di assistente amministrativo, assistente tecnico, cuoco, infermiere, guardarobiere, addetto alle aziende agrarie, collaboratore scolastico sono costituite rispettivamente specifiche graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia, ai sensi del Regolamento sopramenzionato (art. 5 del D.M. 430 del 13.12.2000).

Con le domande prodotte dal 30 settembre al 30 ottobre 2017, le nuove graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia sostituiscono integralmente quelle vigenti nel triennio scolastico precedente e hanno validità per il triennio scolastico 2017/18, 2018/19, 2019/20.

Le graduatorie di circolo e di istituto di terza fascia sono formulate a cura del Dirigente dell’ istituzione scolastica destinataria della domanda. A tale istituzione è affidato il compito di curare l’espletamento della procedura prevista dal D.M. 640 del 30.08.2017, con esclusione delle istituzioni scolastiche della regione della Valle d’Aosta e delle province autonome di Trento e Bolzano.

Gli aspiranti all’inclusione nelle graduatorie di terza fascia sono inseriti, con riferimento al profilo professionale richiesto, secondo il punteggio complessivo decrescente calcolato in base all’annessa tabella di valutazione dei titoli (allegato A), con l’indicazione delle eventuali preferenze, nonché dei titoli di accesso ai laboratori per gli assistenti tecnici.

Agli aspiranti già inclusi nelle graduatorie di circolo e di istituto vigenti per il triennio scolastico precedente purché presentino domanda di conferma per il/i medesimo/i profilo/i professionale/i per la medesima o diversa provincia, sarà assegnato, tramite apposita dichiarazione di autocertificazione da parte degli interessati contenuta nel modello di domanda , il punteggio con cui figurano nelle relative graduatorie di terza fascia sulla base dei titoli presentati in occasione della costituzione delle graduatorie di circolo e di istituto formulate in base al D.M. 717/2014.

Le graduatorie di circolo e di istituto di III fascia non sono utilizzate per le immissioni in ruolo bensì hanno la sola funzione di sostituzione del personale temporaneamente assente e per la copertura di posti resisi disponibili, per qualsiasi causa, dopo il 31 dicembre di ciascun anno.

Tutto su III fascia ATA

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione