Graduatorie III fascia ATA: la valutazione dell’attestato di “soccorritore addetto ai mezzi di soccorso”

Graduatorie ATA: consulenza sui titoli valutabili per la terza fascia. 

Un nostro lettore chiede

La scuola contesta un mio titolo presentato per la domanda ata. Il titolo è un attestato di qualifica di soccorritore addetto ai mezzi di soccorso attinente all’area sanitaria con valore di 1 punto per i cs. La scuola contesta la dicitura che riporta il titolo “attestato”, anziché “qualifica” perché l’attestato a differenza della qualifica, attesta la frequenza. In realtà non è così,  perché sul titolo è riportato l’esito dell’esame finale, la data e quindi certifica che io ho sostenuto l’esame per avere quel titolo. Inoltre la normativa italiana lo nomina attestato di qualifica professionalizzante. Il corso è regionale (quindi fornito dall’ente pubblico).
Chi ha ragione?

di Giovanni Calandrino – alla lettera A punto 2) dell’Allegato A/5 annesso al D.M. 640/2017 non rientra di certo, fra i titoli valutabili, il suo attestato (soccorritore addetto ai mezzi di soccorso). Infatti per il profilo professionale di CS le sole qualifiche che si valutano con l’attribuzione di punti 1 sono: le qualifiche ottenute al termine di corsi socio-assistenziali e socio-sanitari rilasciati dalle Regioni.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia