Graduatorie III fascia ATA: la valutazione del servizio comunale

WhatsApp
Telegram

Il contratto di Lavoro può essere utile per rivendicare il punteggio nella III fascia delle graduatorie di istituto. Un caso

Mi trovo nella graduatoria di III fascia ATA.
Dopo aver stipulato un contratto a t.d., la scuola ha provveduto a fare la verifica dei titoli e dei servizi.
 Nella domanda di inserimento in III fascia, io avevo conteggiato  un servizio prestato a Milano nella scuola primaria, servizio gestito  dal Comune di Milano, nel RUOLO 391 e precisamente PRESCUOLA e GIOCHI SERALI.
All’epoca in cui ho prestato questo servizio, primi anni ’90, lo stesso era gestito DIRETTAMENTE dal comune di Milano e non dalle cooperative come avviene attualmente.
La scuola che mi sta effettuando il controllo, contesta questo servizio, sostenendo che non da alcun punteggio, facendomi scendere di posizione in graduatoria e revocandomi la supplenza.
Chiedo, pertanto, di sapere se è corretta la valutazione della scuola o come sostengo io questo servizio mi da il punteggio di 0.05 per mese di servizio presso enti locali.
La ringrazio cordialmente

di Giovanni Calandrino – Gentilissima, la risposta al quesito la può fornire solamente il contratto di lavoro.

Pertanto, il servizio sopra menzionato per essere correttamente valutato deve essere stato prestato alle DIRETTE DIPENDENZE DELL’ENTE LOCALE

solo in questa condizione potrà essere attribuito 0,05 PUNTI per ogni mese o frazione superiore a 15 giorni

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur