Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Graduatorie GPS, nel 2024 verranno ancora richiesti i 24 CFU per l’inserimento in seconda fascia?

WhatsApp
Telegram

Le graduatorie provinciali per le supplenze si aggiorneranno nel corso dell’a.s. 2023/24 per il biennio successivo: prima di allora non sono previsti nuovi inserimenti. Con quali requisiti si accederà alla seconda fascia scuola secondaria?

Requisiti 2022/24

Le GPS si sono aggiornate per il biennio 2022/24, per cui l’a.s. 2023/24 sarà l’ultimo di vigenze delle stesse.

Di seguito i requisiti richiesti per accedere alla prima e alla seconda fascia delle suddette graduatorie di scuola secondaria di primo e secondo grado, ai sensi di quanto disposto dall’OM n. 112/2022.

1. Prima fascia 

Si sono inseriti nella prima fascia della GPS gli aspiranti in possesso di:

  • abilitazione specifica per la classe di concorso di inserimento in graduatoria, per posto comune (anche per gli ITP);
  • specializzazione per il grado di inserimento in graduatorie, per posto di sostegno.

2. Seconda fascia 

Si sono inseriti nella seconda fascia posto comune gli aspiranti in possesso del titolo di studio d’accesso alla specifica classe di concorso (titolo comprensivo dei CFU/CFA o esami aggiuntivi ed eventuali titoli aggiuntivi richiesti) più uno dei seguenti titoli:

  • 24 CFU/CFA (di cui almeno 6 crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche; oppure
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro grado; oppure
  • precedente inserimento nella seconda fascia delle GPS per la specifica classe di concorso.

Si sono inseriti nella seconda fascia posto di sostegno gli aspiranti:

  • in possesso dell’abilitazione oppure del titolo di studio d’accesso alla seconda fascia delle GPS del relativo grado + tre annualità di insegnamento su posto di sostegno nel relativo grado, svolto entro l’anno scolastico 2021/2022.

Si sono inseriti nella seconda fascia ITP gli aspiranti in possesso del titolo di studio d’accesso alla specifica classe di concorso (ossia il diploma) più uno dei seguenti titoli:

  • 24 CFU/CFA (di cui almeno 6 crediti in ciascuno di almeno tre dei seguenti quattro ambiti disciplinari: pedagogia, pedagogia speciale e didattica dell’inclusione; psicologia; antropologia; metodologie e tecnologie didattiche) nelle discipline antropo-psico-pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche; ovvero 
  • abilitazione specifica su altra classe di concorso o per altro gradoovvero
  • precedente inserimento nella seconda fascia delle GPS per la specifica classe di concorso.

Questi, dunque, i requisiti richiesti per l’aggiornamento 2022/24. E per il prossimo quali saranno i requisiti per accedere alla suddetta seconda fascia? I 24 CFU saranno ancora requisito d’accesso?

Requisiti prossimo aggiornamento

Il dubbio sopra esposto nasce dal fatto che i 24 CFU/CFA potrebbero non essere più richiesti, in quanto gli stessi, dopo la fase transitoria (nell’ambito del nuovo sistema di reclutamento) prevista sino al 31 dicembre 2024, non serviranno più per l’accesso ai concorsi (evidenziamo che, al fine predetto, sono ritenuti validi i 24 CFU conseguiti entro il 31/10/2022), in seguito alla modifica del D.lgs. 59/2017, che prevedeva tra i requisiti di accesso al concorso appunto il possesso di titolo di studio più 24 CFU/CFA, requisiti superati dalle disposizioni introdotte dal DL 36/2022 (convertito in legge 79/2022) e successive modificazioni.

Il dubbio nasce anche da quanto scritto nelle premesse all’OM suddetta:

VISTA la legge 13 luglio 2015, n. 107, recante “Riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione e delega per il riordino delle disposizioni legislative vigenti” e, in particolare, l’articolo 1, comma 107, il quale prevede che “[…] in occasione dell’aggiornamento previsto nell’anno scolastico 2019/2020, l’inserimento nella terza fascia delle graduatorie per posto comune nella scuola secondaria è riservato ai soggetti precedentemente inseriti nella medesima terza fascia nonché ai soggetti in possesso dei titoli di cui all’articolo 5, commi 1, lettera b), e 2, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59”;

Si richiamano, quindi, i requisiti d’accesso alla terza fascia delle graduatorie di istituto, in cui sono inclusi i docenti della seconda fascia delle GPS, requisiti che sono proprio quelli sopra riportati (titolo + 24 CFU) e proprio quelli indicati nell’articolo 5 del D.lgs. n. 59/17. Pertanto, essendo stato modificato il predetto articolo 5, potrebbero cambiare i requisiti per l’accesso alla II fascia delle GPS posto comune e ITP. Quanto a questi ultimi, evidenziamo che per il prossimo aggiornamento il titolo di studio d’accesso dovrebbe restare il diploma, in quanto la fase transitoria termina il 24/12/2024 e l’aggiornamento di svolgerà prima. Non sappiamo, però, come già detto, quale (e se) ci sarà un ulteriore requisito oltre il titolo d’accesso.

La domanda posto, dunque, è quanto mai attuale e necessita di una risposta a breve, al fine di permettere agli interessati (neo laureati e diplomati ITP) di conoscere i requisiti necessari ai fini dell’inserimento succitato.

Precisiamo che dovrebbero restare fermi gli altri previsti requisiti, quali quello: titolo di studio più abilitazione per altra classe di concorso; precedente inserimento nella seconda fascia per la specifica classe di concorso. Abbiamo usato il condizionale, in attesa della prossimo OM.

Quesito

Così chiede una nostro lettore:

I diplomati a.s. 22/23 , che possono accedere alle classi di concorso degli ITP, potranno inserirsi con i 24 CFU nelle prossime GPS 23/24? Si sta parlando della possibilità di accesso a concorsi nel 23/24, ma per le GPS torna in auge il discorso della laurea triennale. Gli stessi, tuttavia non hanno il tempo di poter conseguire una laurea triennale ne tantomeno sono a conoscenza di quale laurea sia compatibile con il proprio diploma ai fini dell’insegnamento futuro con i relativi CFU associati. Dunque i diplomanti 22/23 saranno gli unici a rimanere fuori dalle GPS?

Premettiamo che per l’a.s. 2023/24 non vi sarà nessun inserimento, che sarà possibile soltanto all’atto dell’aggiornamento, previsto nel corso dell’a.s. 2023/24 (indicativamente nella primavera del 2024). Detto ciò, al prossimo aggiornamento, gli ITP dovrebbero inserirsi ancora con il diploma (d’altra parte, come dice il lettore stesso, ancora non si sanno quali lauree corrispondono alle diverse classi di concorso della vigente Tabella B del DPR 19/2016, come modificato dal DM 259/2017), considerato che la fase transitoria (durante la quale li ITP accedono al concorso con il solo diploma) termina il 31 dicembre 2024 (potrebbe anche essere prorogata), pertanto non sarà necessaria la laurea. Il problema riguarda, invece, l’eventuale ulteriore requisito richiesto: serviranno ancora i 24 CFU? Al momento, purtroppo, la risposta a tale quesito è impossibile da fornire. Attendiamo le previste indicazioni ministeriali.

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso Dirigenti scolastici, preselettiva superata? Preparati per lo scritto