Graduatorie GPS: guida al primo inserimento, controllo punteggio e focus percorsi abilitanti. LE RISPOSTE AI QUESITI

WhatsApp
Telegram

Mancano pochi giorni alla presentazione della domanda per l’aggiornamento delle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS). Ecco tutte le risposte alle vostre domande durante la puntata di Question Time andata in onda mercoledì 27 marzo alle 14:30.

Risponde Chiara Cozzetto

Quali sono i criteri da seguire per la scelta delle 20 scuole?

Dipende principalmente dal numero di classi che sono state formate. È consigliabile inserire scuole di grandi dimensioni, poiché offrono maggiori possibilità di essere chiamati per sostituzioni, anche brevi e saltuarie. Non esprimo una preferenza specifica tra numero di plessi e numero di studenti, ma mirare a scuole più grandi può essere un criterio valido. Un altro suggerimento è scegliere scuole meno facilmente raggiungibili con i mezzi più comodi, come la metro, perché potrebbero avere graduatorie meno affollate.

Potreste gentilmente spiegare l’iter delle GPS?

Gli step per le GPS sono essenzialmente tre o quattro, a seconda della prospettiva. Il primo step è l’aggiornamento biennale delle GPS, importante per chi è nuovo nel mondo della scuola, che include l’inserimento in seconda fascia. In questa fase si deve scegliere le classi di concorso per le quali si ha il titolo e selezionare le 20 scuole in cui figurare per le graduatorie d’istituto, utili sia per supplenze brevi che annuali. Il secondo step comporta la compilazione della domanda per 150 preferenze, attesa tra giugno e luglio, per partecipare all’attribuzione degli incarichi provinciali, al 30 giugno o al 31 agosto. Successivamente, le amministrazioni pubblicheranno le GPS e le utilizzeranno in agosto, dopo l’assegnazione degli incarichi ruolo, per gli incarichi al 30 giugno e al 31 agosto.

E per quanto riguarda l’iter dei percorsi abilitanti?

Siamo in attesa del decreto ministeriale che autorizza l’avvio dei percorsi abilitanti, variando da 60 a 30 CFU, esclusi quelli già avviati per chi possiede abilitazione o specializzazione, e quelli da 36 CFU. Dopo l’approvazione del decreto, i percorsi abilitanti saranno a numero chiuso per ogni università e classe di concorso, secondo l’autorizzazione ministeriale. Questi percorsi porteranno al conseguimento di un’abilitazione utile per l’accesso ai futuri concorsi, anche oltre il 2024, e per la prima fascia delle GPS.

L’abilitazione da 60 CFU per la classe di concorso A048 permette di abilitarsi anche per l’insegnamento dell’educazione motoria nella scuola primaria?

No, al momento l’unica procedura abilitante per l’educazione motoria nella scuola primaria è il concorso specifico per le scienze motorie, che si sta per concludere o si è appena concluso.

Ero in GPS fino al 2008 non avendo più aggiornato. Ora che mi riscrivo, sarà come un primo inserimento o troverò la vecchia iscrizione da aggiornare?

Se eri in graduatorie prima del 2020, non potevi essere nelle GPS, poiché queste sono state introdotte solo nel 2020. Probabilmente eri inserita nelle graduatorie di istituto. Pertanto, ora che ti riscrivi, dovrai fare un nuovo inserimento nelle GPS, poiché prima non esistevano.

È possibile sapere se ci sarà una proroga della legge 21 giugno 2023, numero 74, che riguarda numerosi docenti con titolo estero?

Non possiamo sapere con certezza se il governo garantirà una proroga per quest’anno. Questa è una delle richieste presentate dal sindacato per permettere ai docenti ancora in attesa del riconoscimento del titolo all’estero di ottenere comunque una supplenza.

È possibile mettersi per la prima volta in GPS come ITP solamente con il diploma, senza alcun CFU?

Sì, è possibile inserirsi nelle GPS come ITP solamente con il diploma. Lo stesso vale per chi possiede una laurea, anche senza CFU, purché sia riconosciuta per l’accesso alla classe di concorso specifica.

La novità delle GPS è che nella domanda vedi il punteggio. Dopo l’aggiornamento GPS, ci saranno delle scuole polo delegate dall’ufficio scolastico provinciale?

Per alcune province, si prevede l’individuazione di scuole polo per la convalida delle domande, ma ciò avviene principalmente per classi di concorso specifiche e in grandi province. Non è detto che le scuole polo siano le stesse di due anni fa, poiché la loro individuazione dipende dalla disponibilità a gestire questa procedura.

Visionato il punteggio calcolato dalla piattaforma, se è errato, come dobbiamo procedere?

Se il punteggio calcolato dalla piattaforma appare errato, è probabile che si sia inserito un titolo di studio, un servizio o un voto di abilitazione non corretto. In tal caso, sarà necessario correggere l’errore direttamente nella domanda, poiché il punteggio è calcolato automaticamente in base ai dati forniti.

I docenti con specializzazione all’estero, in attesa di riconoscimento, potranno ottenere incarichi da GPS?

Per l’anno scolastico 2023-2024, è stata permessa, tramite una previsione normativa, l’attribuzione di incarichi a docenti ancora in attesa del riconoscimento del titolo all’estero, ma solo in coda rispetto agli altri candidati. Questa disposizione non è contemplata nell’ordinanza ministeriale, che di norma non consente l’attribuzione degli incarichi in tali casi. Si sta cercando una proroga di questa previsione normativa per consentire ancora questa possibilità.

Mi sono laureato a dicembre in scienze della formazione primaria e devo rinnovare la domanda di GPS. Posso inserire questo nuovo titolo che mi permette l’accesso alla prima fascia?

Ovviamente, sì. Se hai conseguito un nuovo titolo che ti permette l’accesso alla prima fascia, puoi e dovresti inserirlo nella tua domanda di rinnovo per le GPS.

Nella seconda fascia dell’educazione motoria si potrà far valere il punteggio specifico avendo svolto servizio nelle ultime due annualità alla primaria?

Da quanto si sa, non ci sarà una seconda fascia specifica per l’educazione motoria. La prima fascia sarà dedicata a chi ha conseguito l’abilitazione tramite il concorso ordinario, mentre la partecipazione e il conseguimento delle supplenze avverranno per l’inserimento nelle graduatorie di scienze motorie del primo e del secondo grado. Non sembra prevista una seconda fascia per l’educazione motoria, ma bisognerà attendere le eventuali disposizioni ministeriali per conferma.

Cosa stanno facendo i sindacati per i percorsi abilitanti?

I sindacati hanno richiesto e ottenuto un incontro con il Ministero dell’Università e della Ricerca  e il Ministero dell’Istruzione, dove è stata presentata una bozza del decreto autorizzatorio per i percorsi abilitanti. I sindacati hanno fornito i loro pareri sui contenuti del decreto. Il ritardo nell’emanazione di questi decreti è al di fuori del controllo diretto dei sindacati, che possono soltanto esercitare pressione per accelerare l’iter. La responsabilità dell’emanazione dei decreti spetta principalmente al MUR.

I docenti di ruolo possono iscriversi in GPS e va esclusa solo la classe di concorso sulla quale si presta servizio?

Sì, i docenti di ruolo possono iscriversi nelle GPS, ma non possono accettare supplenze per la classe di concorso in cui sono di ruolo. Pertanto, dovrebbero escludere dalla loro domanda GPS la classe di concorso per cui sono già impegnati come docenti di ruolo.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri