Graduatorie GPS, docenti con titolo estero in prima fascia con riserva: inseriti in apposito elenco aggiuntivo. Contratto supplenza con clausola risolutiva

WhatsApp
Telegram

I docenti inclusi in GPS I fascia con riserva, in quanto in possesso di titolo estero non ancora riconosciuto, saranno inseriti in un apposito elenco aggiuntivo e potranno ottenere incarichi di supplenza. 

Decreto PA

Il decreto legge n. 44/2023 (il cosiddetto decreto PA), pubblicato in GU il 22 aprile 2023, presenta alcune misure relative alla scuola, tra cui quelle riguardanti i docenti summenzionati.

Qui tutte le misure del decreto PA relative alla scuola

OM 112/2022

Prima di illustrare le misure previste dal DL n. 44/2023 per i docenti in possesso di abilitazione e/o specializzazione conseguita all’estero e in atteso di riconoscimento del titolo, ricordiamo cos’è previsto per gli stessi nell’OM n. 112/2022, che ha disciplinato l’aggiornamento delle GPS 2022/24.

L’articolo 7, comma 4-lettera c), dell’OM succitata ha disposto:

  • l’inserimento con riserva in prima fascia (GPS) degli aspiranti in possesso di abilitazione e/o specializzazione conseguita all’estero e che hanno presentato l’istanza di riconoscimento del titolo entro il termine ultimo di presentazione delle domande di inserimento e/o aggiornamento delle GPS (31 maggio 2022);
  • che l’inserimento con riserva non dà titolo all’assegnazione delle supplenze per i succitati aspiranti;
  • che, in attesa dello scioglimento della riserva, gli aspiranti sono inseriti in graduatoria nella fascia eventualmente spettante sulla base dei titoli posseduti pleno iure.

Dunque, gli aspiranti in questione, pur essendo inseriti in prima fascia (con riserva) non hanno potuto ottenere (almeno sino ad oggi o meglio nell’a.s. 2022/23) incarichi di supplenza dalla predetta prima fascia (hanno potuto riceverli dalle graduatorie in cui risultano inseriti a pieno titolo, ossia seconda fascia ovvero prima di altre graduatorie, diverse da quella in cui risultano inclusi con riserva).

Sulla disposizione, di cui all’articolo 7 succitato, è intervenuto il decreto PA.

Inserimento elenco aggiuntivo e supplenze

L’articolo 5, commi 13, 14 e 15, del DL 44/2023 (decreto PA) così dispone:

  • 13. Per l’anno scolastico 2023/2024, coloro che sono inclusi nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze di cui all’articolo 4, comma 6 -bis , secondo periodo, della legge 3 maggio 1999, n. 124, con riserva di riconoscimento del titolo di abilitazione ovvero di specializzazione sul sostegno conseguito all’estero, sono iscritti in un apposito elenco aggiuntivo alla prima fascia delle medesime graduatorie, sino all’effettivo riconoscimento del titolo di accesso.
  • 14. I soggetti di cui al comma 13 sottoscrivono i contratti a tempo determinato, con clausola risolutiva espressa, per il conferimento delle supplenze in subordine ai docenti inclusi a pieno titolo nella prima fascia o negli elenchi aggiuntivi delle graduatorie di cui all’articolo 4, comma 6 -bis , secondo periodo, della legge 3 maggio 1999, n. 124.
  • 15. Se il titolo conseguito all’estero è riconosciuto nel corso di vigenza del contratto sottoscritto ai sensi del comma 14, il medesimo contratto prosegue sino al termine della sua durata. Se nel corso della vigenza del contratto sottoscritto ai sensi del comma 14 interviene il
    mancato riconoscimento del titolo, il contratto è immediatamente risolto.

Dunque, per i docenti inclusi in prima fascia GPS con riserva, in attesa di riconoscimento del titolo di abilitazione o specializzazione sul sostegno, è previsto quanto segue:

  • sono inclusi, per l’a.s. 2023/24, in un apposito elenco aggiuntivo (comprensivo dei soli docenti in esame), sino all’effettivo riconoscimento del titolo (il 2023/24, ricordiamolo, è l’ultimo a.s. di vigenza delle GPS, per cui si aggiorneranno nuovamente);
  • possono essere destinatari di contratti a tempo determinato con clausola risolutiva espressa (clausola legata al riconoscimento o meno del titolo);
  • l’assegnazione dei contratti a tempo determinato avviene in subordine ai docenti inclusi in prima fascia GPS e relativi elenchi aggiuntivi (che sono in fase di costituzione per l’a.s. 2023/24); dunque, riguardo alle GPS, prima si scorre la I fascia, poi si scorrono gli elenchi aggiuntivi e infine gli elenchi dei docenti di cui sopra (con titolo estero in attesa di riconoscimento);
  • se il riconoscimento del titolo avviene nel corso di vigenza dell’eventuale contratto stipulato, questo prosegue sino al termine prefissato (lo stesso dicasi, se nel corso della durata del contratto il Ministero non si pronuncia in merito);
  • se nel corso di vigenza dell’eventuale contratto stipulato i docenti in questione ricevono un provvedimento di mancato riconoscimento del titolo, il contratto è immediatamente risolto.

Precisiamo che i suddetti docenti (nello specifico gli aspiranti in possesso del specializzazione su sostegno) non saranno destinatari della procedura straordinaria di assunzione (finalizzata al ruolo) da GPS I fascia sostegno ed elenchi aggiuntivi, prevista dal medesimo decreto n. 44/2023. Gli stessi, però, potranno essere immessi in ruolo, nella provincia della graduatoria di appartenenza, a decorrere dall’anno scolastico successivo alla data di effettivo riconoscimento del predetto titolo, con priorità rispetto a ogni altra procedura di reclutamento prevista per il medesimo anno, se risultano, nell’anno scolastico 2023/2024, utilmente collocati nelle graduatorie per i posti di sostegno ai fini delle assegnazioni dei contratti suddetti [in pratica, l’assunzione in ruolo (l’a.s. successivo al riconoscimento del titolo) è subordinata alla posizione che avrebbero occupato nel 2023/24, se fossero stati inseriti a pieno titolo nelle GPS/elenchi aggiuntivi alla prima fascia e non nell’apposito elenco summenzionato: se in posizione utile, saranno immessi in ruolo; viceversa, non lo saranno].

Assunzioni da GPS sostegno e via i vincoli per neoassunti 2022, ok Tfa sostegno senza selezione, specializzati estero con riserva in coda alle graduatorie. Ecco il decreto PA in Gazzetta Ufficiale

N.B. Il Decreto dovrà adesso essere sottoposto all’iter parlamentare per la trasformazione in legge entro 60 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Orizzonte Scuola seguirà l’iter con speciali, approfondimenti, interviste, news.

WhatsApp
Telegram

AggiornamentoGraduatorie.it: GPS I e II fascia, calcola il tuo punteggio