Graduatorie GPS 2024: richiesta proroga presentazione domanda fino al 30 giugno. Perché la data del 24?

WhatsApp
Telegram

Graduatorie GPS per gli anni scolastici 2024/25 e 2025/26: il Ministero dell’Istruzione e del Merito ha predisposto la proroga dei termini di presentazione della domanda al 24 giugno ore 23:59. Ma anche questa data, secondo quanto ci viene segnalato, non copre tutti i percorsi per i quali la proroga era stata pensata.

Nella premessa all’Ordinanza n. 114 del 10 giugno 2024 il Ministero scrive “PRESO ATTO delle richieste di proroga dei termini di presentazione delle istanze di partecipazione alla procedura e della nota CRUI 001-2538-GEN/2024 del 29 maggio 2024” e ancora sul proprio sito istituzionale “Il provvedimento viene incontro alla richiesta della Crui per soddisfare le esigenze di alcune Università di ultimare i percorsi di abilitazione in corso”

Seppure sia possibile l’iscrizione con riserva in prima fascia per coloro che conseguiranno il titolo entro il 30 giugno, l’inserimento a pieno titolo entro il 24 giugno darà degli indubbi vantaggi in termini di punteggio per l’utilizzo del titolo nelle altre TAB, circostanza che invece non potrà sfruttare chi si inserirà con riserva.

I corsisti dei percorsi abilitanti 30 CFU art. 13 comma 2 dei Conservatori di Musica di Brescia, Latina e Pescara ci segnalano che la data del 24 giugno non avrà effetto per loro. Ad es. il Conservatorio di Latina ha calendarizzato gli esami il prossimo 28 giugno, tenendo ferma la scadenza del 30 giugno.

Questa la richiesta avanzata dai corsisti “I nostri sacrifici rischiano di non essere valorizzati al pari degli altri, motivo per cui chiediamo alle Istituzioni di considerare le nostre istanze, avendo gli stessi obiettivi di
tutti i docenti che hanno avuto modo di accedere ai percorsi abilitanti da 30 CFU/CFA presso varie istituzioni universitarie: completare il nuovo percorso formativo al fine di migliorare il nostro punteggio nelle graduatorie. Le parlo da precario, ma non è diverso per i tanti docenti di ruolo che desiderano accedere ad una seconda abilitazione per un passaggio di cattedra, o per avere maggiori possibilità nel corso delle operazioni annuali di mobilità. La tempistica attuale non ci consentirà di completare gli studi in tempo utile a tutti e solo una proroga fino al 30 giugno garantirebbe, viceversa, l’assegnazione delle supplenze in base a criteri di equità e merito, messi a rischio, al momento, dalla proroga al 24 giugno.

Perché è stata scelta la data del 24 giugno?

Effettivamente, perché il 24 giugno e non il 28 o addirittura il 30 giugno? A cosa serve una riserva di pochi giorni?

Posto che siamo nell’ambito di una riflessione, la proroga al 30 giugno avrebbe comportato una modifica sostanziale all’OM n. 88 del 16 maggio 2024 perché andava ad incidere su una parte “strutturale”, mentre invece la proroga dei termini di presentazione della domanda fa parte dell’autonomia decisionale del Ministero che, come prima aveva disposto per 21 giorni con l’OM n. 114 del 10 giugno ha disposto per 21 + 14 giorni non cambiando nulla dell’impianto dell’Ordinanza madre.

La data del 24 giugno e non del 25 o 26 o 28 potrebbe essere stata scelta invece perché, grazie ad una fuga in avanti della Cisl Scuola Bari che l’aveva comunicata come certa già lo scorso 3 giugno, era una data chesi era diffusa e la scelta di una data diversa avrebbe potuto creare confusione e fraintendimento. Ipotesi, su questo non ci sono spiegazioni nell’Ordinanza. Oppure la ricognizione delle date ultime dei percorsi non è stata fatta a tappeto e qualche Ateneo non ha inquadrato la situazione.

Graduatorie GPS 2024/26, domanda scade il 24 giugno. VIDEO TUTORIAL COMPLETO

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri