Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Graduatorie GPS 2024, la laurea deve avere i CFU per la classe di concorso entro la scadenza per la presentazione della domanda

WhatsApp
Telegram

Ancora qualche giorno e sapremo quando sarà disponibile l’aggiornamento delle GPS docenti 2024. Con l’ordinanza ministeriale in uscita a breve, si prevede la finestra intorno alla fine di marzo e i primi di aprile.

Nel frattempo i dubbi e i quesiti, sia per chi si deve inserire per la prima volta, sia di chi deve aggiornare la propria posizione, sono tanti.

Durante il Question Time in diretta su OS TV del 21 marzo, si è trattata la questione dei titoli di accesso. In particolare, due utenti hanno chiesto chiarimenti.

Un primo aspirante ha chiesto all’esperta di normativa scolastica Caterina Bufanini: “Non si può accedere ad una classe di concorso per la quale mancano degli esami integrativi?”

Ecco la risposta: “Purtroppo no. Il titolo di accesso deve essere completo sia della laurea più gli altri CFU previsti“, spiega Bufanini.

Ecco come controllare, per ogni classe di concorso, gli eventuali CFU richiesti per l’accesso in seconda fascia GPS.

L’altro quesito inerente invece è: “Se si è esclusi dalle GPS per mancanza di CFU della classe di concorso, ma si è lavorato prima di tale esclusione, nel momento della nuova iscrizione si può inserire il servizio svolto?”

Sulla questione nel 2022 il Ministero era intervenuto con una specifica FAQ

E’ valutabile il servizio prestato senza il titolo di accesso (ivi compresa la mancanza del titolo di studio comprensivo dei relativi dei CFU, certificazione tardiva del possesso dei 24 CFU/ CFA), qualora all’atto della presentazione della domanda di rinnovo l’aspirante abbia nel frattempo conseguito il requisito richiesto?
Sì. Ai sensi della nota 1290/2020 richiamata nella OM 112, il servizio prestato di fatto e non di diritto per mancanza dei requisiti di accesso previsti dalla OM 60/2020 è pienamente valutabile in occasione del rinnovo per il biennio 2022/2024″

La nota 1290/2020 risulta ancora una volta richiamata anche nella BOZZA delle GPS 2024/26, quindi possiamo ritenere sia ancora questo il punto di vista del Ministero ossia quello di permettere di dichiarare il servizio svolto se nel frattempo il titolo è stato sanato.

Una decisione che ci ha sempre lasciati perplessi, perché

  • il controllo sui titoli di accesso dovrebbe avvenire a monte, prima di attribuire le supplenze
  • il punteggio varia in relazione al periodo in cui la segreteria scolastica effettua il controllo. A volte ciò avviene dopo mesi, e questo va a discapito dei colleghi inseriti in graduatoria in posizione successiva ma con titolo valido.

Per conferma, in ogni caso, bisogna attendere l’ordinanza ministeriale.

ASCOLTA LE RISPOSTE DI CATERINA BUFANINI AL MINUTO 22:41 E AL MINUTO 22:17

TUTTE LE RISPOSTE

BOZZA GPS [PDF]

NOTA BENE Si tratta di una bozza, standard del Ministero, dunque suscettibile di variazioni.

Come aumentare il proprio punteggio: la nostra offerta formativa

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri