Graduatorie GPS 2024: dall’8 al 10 luglio lo scioglimento della riserva per la prima fascia. Avviso e GUIDA Ministero

WhatsApp
Telegram

Graduatorie GPS per gli anni scolastici 2024/25 e 2025/26: gli aspiranti che entro il 24 giugno si sono inseriti con riserva e hanno conseguito il titolo di specializzazione e/o di differenziazione didattica e/o per sordomuti di cui all’articolo 67 del T.U e/o abilitazione entro il 30 giugno hanno due giorni di tempo – dall’8 al 10 luglio ore 23:59 – per sciogliere la riserva e comparire a pieno titolo in prima fascia. L’avviso del Ministero con le istruzioni pubblicato su InPA.

L’istanza è destinata al solo personale che abbia dichiarato che avrebbe conseguito l’abilitazione/specializzazione e/o Metodi Differenziati entro il 30 giugno 2024.

Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso di SPID o CIE. Inoltre, occorre essere abilitati al servizio “Istanze on line”.

Dove si compila l’istanza

Le istanze si presentano esclusivamente in modalità telematica, attraverso il portale INPA, raggiungibile all’indirizzo www.inpa.gov.it.

Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE).

Inoltre, occorre essere abilitati al servizio “Istanze on line”. Il servizio è eventualmente raggiungibile anche collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, attraverso il percorso Argomenti e Servizi > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza > GPS 2024/26 > Il percorso.

L’AVVISO

La Guida del Ministero

L’intero processo di compilazione della domanda da parte del candidato verrà tracciato tramite il salvataggio di ciascuna sezione e dovrà essere finalizzato dal candidato stesso con l’inoltro della domanda.

Il candidato ha facoltà di modificare i dati presenti nelle sezioni compilate, finché non avrà inoltrato l’istanza.

Al momento dell’inoltro, il sistema crea un documento in formato .pdf, che viene inserito nella sezione “Archivio” presente sulla home page dell’utente, contenente il modulo domanda compilato. Il documento sarà stato contestualmente inviato dal sistema agli indirizzi di posta elettronica noti del candidato ad eccezione di quella certificata.

N.B. Dopo l’inoltro della domanda, i dati presenti nel PDF potranno essere modificati solo previo annullamento dell’inoltro. Il candidato dovrà quindi procedere all’annullamento tramite apposita funzionalità, modificare i dati e provvedere ad un nuovo inoltro entro il termine di scadenza di presentazione delle istanze.

A supporto del candidato, è disponibile la guida operativa, oltre alle note alla compilazione presenti, dove necessario, nelle diverse sezioni.

A conferma del corretto completamento dell’operazione, il candidato deve:

  • Verificare la ricezione di una mail contenente la conferma dell’inoltro e la domanda in formato .pdf;
  • Verificare che accedendo in visualizzazione sull’istanza, la stessa si trovi nello stato “inoltrata”;
  • Accedere alla sezione “Archivio” presente sulla Home Page personale di Istanze online e verificare che il modulo domanda contenga tutte le informazioni corrette.

Differenza tra chi scioglie la riserva e chi no

Sciogliere la riserva significa

  • essere inseriti a pieno titolo in prima fascia, nella posizione spettante in base al punteggio e con questa posizione compilerà la domanda per le max 150 preferenze

Non sciogliere la riserva (perché non ha fatto in tempo a conseguire il titolo o l’istanza non va a buon fine)

  • rimarrà in seconda fascia GPS se per la stessa classe di concorso ha presentato correttamente la domanda oppure non comparirà in GPS per il 2024/25 e non potrà presentare la domanda per le “max 150 preferenze.

N.B. Non possono utilizzare l’istanza per sciogliere la riserva gli aspiranti inclusi con riserva in attesa di riconoscimento del titolo estero da parte del Ministero dell’Istruzione e del Merito o per provvedimento giurisdizionale pendente. Queste ultime categorie dovranno presentare la documentazione direttamente all’ufficio provinciale competente.

Le risposte ai quesiti

È possibile inviare un quesito all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale ma la trattazione di tematiche generali)

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00