Graduatorie GPS 2024: chi ha superato anche prova orale concorso non ha ancora i 3 punti, serve la graduatoria. Iscrizione con riserva prima fascia. RISPOSTE AI QUESITI

WhatsApp
Telegram

Orizzonte Scuola fa chiarezza sulle ultime novità riguardanti l’ordinanza ministeriale per l’aggiornamento delle GPS. Si è tenuta l’informativa ai sindacati nei giorni scorsi e mercoledì 15 maggio si terrà un incontro politico sull’argomento.

Risponde Attilio Varengo (CISL Scuola)

Ipotizziamo l’iscrizione al percorso a 60 CFU entro il 30 giugno. Nell’ipotesi in cui tale percorso non si concluda entro l’anno accademico 2023/24, quali saranno le conseguenze sui contratti stipulati? Il servizio svolto sarà valutato per le future GPS?

Sarà il decreto ministeriale a stabilire come potranno essere eventualmente valutati questi contratti. Nel caso ipotizzato dal Ministero, di cui probabilmente si discuterà domani mattina, questi contratti prevedono la clausola risolutiva espressa, nel senso che se il collega non si iscrive comunque ai corsi entro il 30 di giugno, ovvero non chiude il percorso abilitante entro la data stabilita per la conclusione dell’anno accademico 2023-2024, la sua riserva viene meno.

Anche su “termine dell’anno accademico 2023/24” c’è da discutere.

La scadenza è il 31 ottobre 2024 o la scadenza è il termine ultimo della sessione straordinaria afferente al 2023-2024? Cambia assai e quindi diventa difficile dare una giusta previsione.

Il servizio penso che verrebbe comunque valutato, ripeto, sarà comunque il futuro decreto ministeriale a definire le regole della valutazione.

I corsi abilitanti non potranno partire a breve. Inoltre, alcune classi di concorso sono poco o nulla rappresentate. Tanti soldi, tanta fatica per finire tutti in prima fascia precari e più poveri.

E’ un’osservazione molto amara ma assolutamente corrispondente al vero. È vero che alcune classi di concorso non sono ancora rappresentate, quindi domani sarà probabilmente anche l’occasione per richiamare il Ministero dell’Istruzione ad avere dei contatti con il Ministero dell’Università per avere la situazione delle classi di concorso per le quali non erano stati attivati i corsi abilitanti.

Il Ministero dell’Università infatti aveva riaperto i termini per ricevere le candidature delle università, poi da lì in poi non si è più saputo nulla. È importante avere il punto della situazione.

Per quanto riguarda i costi, la situazione è estremamente critica. La situazione deriva dal fatto che per più di dieci anni non sono stati attivati i corsi abilitanti e quindi oggi c’è una spasmodica ansia di percorsi abilitanti. C’è il timore che questa nuova ondata di percorsi abilitanti non sia strutturale e di dover fare tanta fatica per poi finire in prima fascia e rimanere lì.

La scuola continua a chiedere con forza il doppio canale perché crediamo che questa sia l’unica strada, insieme al concorso, per soddisfare le esigenze di stabilizzazione dei precari. Ci vuole una decisione politica anche in questo caso.

La lezione simulata per chi è assunto da GPS sostegno verrà svolta contestualmente al colloquio con il comitato di valutazione?

Dovrebbe essere così. Alcuni uffici scolastici territoriali e regionali hanno già emanato alcuni chiarimenti.

Il Ministero ha emanato un chiarimento per le 10 ore introdotte in forza di legge. Alcune regioni, come il Friuli, avevano già chiuso il proprio percorso e si trovavano in difficoltà non sapendo se bisognava aumentare da 50 a 60 le ore. In alcuni casi sono state fatte operazioni di moral suasion nei confronti dei docenti. Questa confusione e i continui interventi sulla scuola stanno producendo solo grossa confusione.

Immaginiamo che il Ministero uscirà con delle indicazioni precise. È molto probabile che a breve ci sia una nota che chiarisce, ma in via di massima la lezione simulata fa parte del lavoro fatto dinanzi al comitato di valutazione.

Se un candidato ha superato il concorso e il punteggio è già registrato sulla piattaforma, perché non può caricare i tre punti in GPS?

I tre punti possono essere caricati nel momento in cui sarà pubblicata la graduatoria definitiva dei concorsi. Le graduatorie dei concorsi passano attraverso un iter piuttosto complicato e lungo. La conclusione del concorso è prevista con la pubblicazione definitiva da parte dell’ufficio scolastico regionale competente per territorio. Fino a quel punto, purtroppo, non ci si può considerare abilitati o vincitori del concorso e non si possono caricare i tre punti.

Posso inserirmi nelle GPS posto sostegno anche se non ho la relativa specializzazione?

La graduatoria GPS per il sostegno è articolata in due fasce: una prima fascia che accoglie i docenti specializzati e una seconda fascia che accoglie i docenti privi della relativa specializzazione. Il requisito per accedere alla seconda fascia è aver lavorato per almeno un triennio su contratto di sostegno nel relativo grado.

Cosa ci aspetta dall’incontro politico di domani?

Domani noi dobbiamo uscire dall’incontro con una serie di certezze: la finestra necessaria alla presentazione delle domande e le decisioni che il Ministero può assumere sui titoli esteri e sui percorsi abilitanti. Trattare e gestire in un modo piuttosto che in un altro le categorie di docenti impatta sull’esito delle GPS e delle graduatorie.

Cosa aspetta a chi supera l’attuale concorso con enormi sacrifici ma non rientra nei posti disponibili messi a bando?

L’attuale concorso, ad esempio il concorso PNRR1, ha visto la partecipazione sia di docenti abilitati sia di docenti non abilitati ma con i 24 CFU conseguiti prima del 31 ottobre 2022 o con almeno un triennio di insegnamento nelle scuole statali. Coloro che non superano il concorso non possono ritenersi idonei e non ottengono l’abilitazione. Questo concorso conferisce l’assunzione a tempo indeterminato solo ai vincitori già in possesso di abilitazione o permette di stipulare un contratto a tempo determinato per partecipare ai percorsi abilitanti. Solo dopo il conseguimento dell’abilitazione si potrà stipulare un contratto a tempo indeterminato.

Per i corsi abilitanti e 30 CFU per abilitarsi entro il 25 giugno, perché non attivare le GPS fino al 30 giugno per evitare riserve da sciogliere?

Aspettiamo ancora un po’ per arrivare al 25 giugno. È evidente che i termini sono quelli. La regola è di far partire gli aggiornamenti delle GPS il prima possibile, ma quest’anno il prima possibile è relativo. Il problema è determinato dalla successiva fase di verifica delle domande. La verifica delle GPS avviene a multilivello: una prima verifica viene fatta dalla piattaforma, una seconda verifica formale dagli uffici scolastici territoriali, e una terza verifica dalla scuola dove il docente stipula il contratto. Anche se si partisse oggi con le GPS sarebbe difficile per gli ambiti territoriali verificare e validare le domande.

Ho superato il concorso. I tre punti potrò inserirli nelle graduatorie sostegno oltre al prodotto derivante dall’abilitazione?

I vincitori del concorso potevano utilizzare la sezione A1 del titolo di accesso per valorizzare la propria graduatoria concorsuale. Oggi, le organizzazioni sindacali e il Ministero hanno concordato di valorizzare anche il superamento del concorso come titolo d’accesso, accedendo alla sezione A2 del titolo dell’abilitazione della classe di concorso per la quale è stato superato il percorso, attribuendo gli ulteriori punti. Se il concorso è riferito al medesimo grado, si potranno anche utilizzare i tre punti.

Se faccio il corso abilitante in una città o regione diversa da quella di residenza, potrò fare il tirocinio diretto in una delle scuole della mia città?

Questo è un ulteriore problema. Per talune classi di concorso, non è l’aspirante che sceglie di frequentare il percorso in un’altra regione, ma è il percorso che non è stato attivato nella sua regione. Inoltre, per chi frequenta i corsi abilitanti all’interno della stessa regione, ma in una provincia distante dalla propria residenza, c’è il problema della frequenza e del tirocinio. Per il tirocinio, ci sarà la possibilità per le istituzioni di accreditarsi presso il Ministero per ospitare i docenti. Sarebbe auspicabile che la scuola dove insegna sia una di queste scuole.

I docenti specializzati sul sostegno, se avranno la possibilità di abilitarsi, potranno caricare il punteggio come titolo aggiuntivo?

Sì, potranno caricare il punteggio come titolo aggiuntivo sul sostegno se è sullo stesso grado.

Che senso ha fare il tirocinio nella materia per ottenere l’abilitazione CFU se si hanno dieci anni di precariato?

Hai ragione. Questa è una grande pecca del sistema di formazione italiano. Il tirocinio dovrebbe essere fatto prima e poi ci dovrebbe essere il lavoro. Giustamente, dopo dieci anni di insegnamento, è legittimo chiedersi cosa serva ancora. Tuttavia, il sistema di formazione e reclutamento italiano prevede che sia necessario l’abilitazione e nell’abilitazione è prevista la frequenza del tirocinio.

Come funziona per chi si iscrive ai 60 CFU e si inserisce in prima fascia con riserva, ma poi scioglie la riserva in maniera negativa perché non rientra nei posti banditi?

Chi si iscrive con riserva ai corsi da 60 CFU deve iscriversi a pieno titolo nella seconda fascia. Se non riesce a sciogliere la riserva in maniera positiva, la sua posizione nella prima fascia non avrà alcun effetto, ma si troverà comunque nella seconda fascia.

Quando va inserita l’invalidità civile?

In sede di compilazione della domanda, nell’apposita sezione. Devono essere inseriti i dati relativi all’ufficio che l’ha riconosciuta e la data del riconoscimento.

Chi ha laurea magistrale in scienze motorie potrà iscriversi in GPS per la scuola primaria?

No, i requisiti per iscriversi alla scuola primaria sono quelli definiti nelle tabelle A1 e A2. I laureati magistrali in scienze motorie avrebbero titolo a inserirsi nella seconda fascia per l’insegnamento di scienze motorie nella scuola primaria, ma è prevista l’attivazione della sola prima fascia per l’insegnamento delle scienze motorie nella scuola primaria.

Per chi è in anno di prova tramite da call veloce GPS e sta prendendo l’abilitazione dei 30 CFU, potrà fare domanda GPS e accettarla anche dopo aver superato l’esame per il ruolo?

Chi è assunto tramite GPS veloce deve garantire il servizio sul sostegno per almeno un triennio. Consigliamo comunque di aggiornare la graduatoria per partecipare in caso di mutamento delle disposizioni.

Se sto frequentando l’ottavo ciclo TFA sostegno, posso iscrivermi ai 30 CFU su materia entro il 30 giugno per avere la prima fascia su materia nelle GPS? Entro quando devo finire i 30 CFU?

Sì, è stato chiarito dal Ministero che non c’è contrasto tra l’ottavo ciclo TFA e i 30 CFU. Devi concludere il percorso entro la data finale dell’anno accademico 2023-2024.

Il nono ciclo TFA sostegno sarà considerato come percorso abilitante?

Il nono ciclo deve ancora partire. L’ottavo ciclo sta concludendo le operazioni. Gli specializzati del nono ciclo avranno la possibilità di inserirsi negli elenchi aggiuntivi del prossimo anno (per le supplenze 2025/26 ndr) e successivamente entrare nelle GPS successive. C’è una disposizione di legge che prevede che fino al 2025 si possano scorrere le GPS per le assunzioni a tempo determinato finalizzato all’indeterminato per il sostegno.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri