Graduatorie GPS 2024/26: anche per le supplenze scatta la “rappresentatività di genere”. Prima maschi o femmine, a chi spetta preferenza per ogni classe di concorso

WhatsApp
Telegram

Graduatorie GPS per gli anni scolastici 2024/25 e 2025/26: il Ministero ha pubblicato l’Ordinanza con la quale si dà il via alla presentazione della domanda.

Previsti 20 giorni di tempo ma tante le novità. Fra queste anche l’introduzione delle tabelle di RAPPRESENTATIVITA’ del GENERE, pubblicate in allegato all’ordinanza.

Come si presenta la domanda

I candidati possono presentare istanza di partecipazione al concorso a partire dalle ore 12.00 del 20 maggio e fino alle ore 23.59 del ventunesimo giorno successivo a quello di apertura delle istanze.

Per accedere alla compilazione dell’istanza occorre essere in possesso delle credenziali del Sistema Pubblico di identità digitale (SPID) o di quelle della Carta di Identità Elettronica (CIE). Inoltre, occorre essere abilitati al servizio “Istanze on line”.

Il servizio è eventualmente raggiungibile anche collegandosi all’indirizzo www.miur.gov.it, attraverso il percorso “Argomenti e Servizi > Reclutamento e servizio del personale scolastico > Graduatorie provinciali di supplenza >.

Ordinanza

Anche per le supplenze da conferire da GPS, 31 agosto e 30 giugno, ma anche per eventuali supplenze finalizzate al ruolo su posto di sostegno in caso di posti vacanti dopo la fase ordinaria delle immissioni in ruolo, ci sarà la preferenza rappresentatività di genere.

Ecco le tabelle

Tabella per rappresentatività genere, allegato C/1

Tabella per rappresentatività di genere, allegato C/2

A spiegare cosa sono le Tabelle di rappresentatività genere è la dott.ssa Palumbo del Ministero dell’Istruzione e del Merito

Le norme generali sull’accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni e sulle modalità di svolgimento dei concorsi sono disciplinate dal D.P.R. n. 487 del 9 maggio 1994, che recentemente ha subito delle modifiche, introdotte dal d.P.R. n. 82 del 16 giugno 2023. Tra queste, è stata introdotta una specifica previsione per garantire l’”equilibrio di genere”. Secondo tale ultima disposizione, nei bandi per il reclutamento nelle pubbliche amministrazioni occorre indicare, per la qualifica messa a concorso, la percentuale di rappresentatività dei generi nell’amministrazione che lo bandisce, calcolata alla data del 31 dicembre dell’anno precedente. Qualora il differenziale fra i generi sia superiore al 30 per cento, a parità di titoli e di merito, e in assenza di ulteriori benefici previsti da leggi speciali, si applica la preferenza in favore del genere meno rappresentato in sede di scorrimento della graduatoria.

Queste invece le tabelle per le GaE (graduatorie ad esaurimento, valide per il 50 % delle immissioni in ruolo e per le supplenze)

Allegato 6A – Percentuali rappresentatività di genere (Scuola dell’infanzia e primaria)
Allegato 6B – Percentuali rappresentatività di genere (Scuola secondaria di I e II grado)

Per infanzia e primaria la preferenza andrà al maschile in tutte le province (ma bisogna considerare che anche in questa tornata ci saranno pochi aspiranti maschi, non essendo possibili nuovi inserimenti)

Graduatorie GPS 2024/26: domanda dal 20 maggio. Ecco come si presenta. ORDINANZA

WhatsApp
Telegram

“Percorsi abilitanti 30 CFU ai sensi dell’art. 13 del DPCM 04/08/2023”.  Hai tempo solo fino al 27 giugno 2024. Contatta Eurosofia