Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Graduatorie GPS 2022: ho dimenticato di presentare la domanda, cosa succede

WhatsApp
Telegram

Graduatorie GPS: domanda di inserimento e aggiornamento presentata entro il 31 maggio 2022? E chi non ha provveduto entro tale data? Per chi effettuava l’inserimento per la prima volta, non c’è nulla da fare. Dovrà fare affidamento alla MAD domanda di messa a disposizione e attendere il prossimo biennio. Discorso diverso per chi invece era già presente nelle GPS 2020.

Un quesito
Sono disperata, mi sono dimenticata di aggiornare la graduatoria entro la giornata di ieri, io sono iscritta dal 2017 ed avevo fatto l’aggiornamento nel 2021…. Pensavo di non doverlo fare in quanto avevo letto che comunque sarei rimasta in graduatoria, vi chiedo la cortesia di dirmi cosa succede adesso.
La nostra lettrice parla di 2021… Poniamo che si tratti di un refuso e che la verità dei fatti corrisponda ad un primo inserimento nelle graduatorie di istituto nel 2017 e all’inserimento in GPS nel 2020.

Docente inserito nel 2020 non ha presentato domanda di aggiornamento 2022

Le GPS 2020/22 sono state regolate dall’OM n. 60/2020, che aveva durata biennale.
Le GPS 2022/24 sono disciplinate invece dall’OM n. 112 del 6 maggio 2022, che stabilisce una nuova durata biennale delle graduatorie, in attesa dell’entrata in vigore di un nuovo Regolamento.
L’OM n. 112 del 6 maggio 2022 ha previsto il caso della collega: docente già inserito dal 2020 che non presenta domanda di aggiornamento.
art. 3 comma 4 “Agli aspiranti già inclusi nelle graduatorie provinciali costituite per il biennio 2020/2021- 2021/2022, che non presentino domanda di aggiornamento/inserimento/trasferimento, è assegnato il punteggio con cui figuravano nelle relative graduatorie del precedente periodo, sulla base dei titoli a suo tempo presentati e delle eventuali rettifiche intervenute a seguito delle verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche competenti. Le situazioni soggette a scadenza, quali il diritto di usufruire della preferenza a parità di punteggio, devono essere riconfermate, anche nel caso di sola permanenza. Pertanto, il personale interessato nel compilare la domanda deve barrare le apposite caselle della relativa sezione. In mancanza, i titoli di preferenza non vengono riconfermati nelle GPS
Non essendosi premunita per tempo, riteniamo che la collega non avesse nuovi titoli da dichiarare.
In ogni caso sarà presente nelle nuove GPS 2022/24 (e questa è un’ottima notizia), con il punteggio del 2020 o quello modificato in base ad eventuali controlli effettuati in questi due anni. 
Non verranno invece confermate, se in possesso, alcune situazioni, come quella dei figli a carico, cioè quelle preferenze che sono soggette a scadenza e di cui per usufruire bisogna dichiararne il possesso di volta in volta. Ma poiché tali preferenze vengono prese in considerazione solo a parità di punteggio, si piange con un occhio.
Naturalmente rimane invariata la provincia. Ma riteniamo che difficilmente un aspirante interessato al cambio provincia, con nuovi titoli e/o servizi da dichiarare possa, magari interessato alla prima fascia da “prenotare” con riserva possa aver dimenticato o aver trascurato di compilare con accuratezza la domanda.
Rimangono anche invariate le sedi scelte nel 2020 per le graduatorie di istituto.

Inserimento nel 2021 in fascia aggiuntiva

Se invece il riferimento al 2021 non dovesse essere un refuso ed effettivamente la collega si è inserita nel 2021 in fascia aggiuntiva, in questo caso l’OM era più stringente. La disposizione dice infatti “Poiché gli elenchi aggiuntivi costituiti con decreto ministeriale n. 51 del 3 marzo 2021 cessano di avere efficacia all’atto della ricostituzione delle GPS, i soggetti ivi iscritti dovranno presentare domanda di nuovo inserimento in prima fascia.
Il Ministero ha poi chiarito il senso del termine “nuovo inserimento” con la FAQ n. 47
Nel biennio precedente ero iscritto negli elenchi aggiuntivi e ora vorrei iscrivermi “a pettine” nella I fascia, ma il sistema mi prospetta l’aggiornamento della domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi. Quindi devo prima procedere alla cancellazione della vecchia domanda?
No, non occorre cancellare la precedente graduatoria al fine inserirla nuovamente perché questo comporta di dover reinserire e rivalutare tutti i titoli, mentre con la funzione aggiornamento potranno essere dichiarati e valutati soltanto i nuovi titoli. Il termine “aggiornamento” è solo un automatismo che permette l’attualizzazione della graduatoria al nuovo biennio mantenendo tutti i titoli a suo tempo presentati, in quanto già associati alla corretta tabella di valutazione. Occorre solo inserire gli eventuali nuovi titoli. Tale operazione comporterà quindi l’inserimento “a pettine” nella I fascia delle GPS. Pertanto, in caso di cancellazione, si invita a ripristinare la graduatoria già valutata riverificando, per conferma, tutti i titoli precedentemente dichiarati e inserendo ex novo quelli eventualmente non presenti.”
In questo caso quindi l’aspirante doveva comunque intervenire sulla domanda, rendendo esplicita la propria intenzione di permanere nelle GPS. Gli elenchi aggiuntivi infatti non ci saranno più per l’anno scolastico 2023/24 (tutti gli inserimenti saranno a pettine, nella posizione spettante in base al punteggio), mentre saranno ricostituiti per l’anno scolastico 2023/24 in base all’art. 10 dell’Ordinanza.
Graduatorie GPS: cosa fare dopo il 31 maggio. Quando le nomine per le supplenze
Graduatorie GPS 2022/24, saranno pubblicate online: dove controllare per segnalare eventuali errori

È possibile proporre delle tematiche all’indirizzo [email protected] (non è assicurata risposta individuale)

È possibile confrontarsi sul forum di reciproco aiuto

È possibile seguire gli aggiornamenti tramite il tag Graduatorie di istituto e Supplenze

WhatsApp
Telegram
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Concorso per dirigenti scolastici. Corso preparazione: 285 ore di lezione, simulatore Edises con 14mila quiz e modulo informatica. Nuova offerta a 299 euro