Graduatorie GPS 2022/24: domande, titolo d’accesso, valutazione servizi specifici, non specifici e potenziamento. FAQ

WhatsApp
Telegram

Le domande per le graduatorie provinciali per le supplenze e le correlate graduatorie di istituto di seconda e terza fascia si possono presentare sino al 31 maggio 2022. Rispondiamo ad alcuni dei numerosi quesiti giunti in redazione relativi a: titoli d’accesso, titoli di servizio e compilazione dell’istanza online.

Qui tutte le info per la presentazione delle domande

Le FAQ di Orizzonte Scuola

Quali domande 

D. Quali domande si possono presentare?

R. Gli aspiranti presentano domanda di:

  • inserimento (coloro i quali non erano presenti nelle GPS 2020/22)
  • aggiornamento (coloro i quali erano presenti nelle GPS 2020/22)
  • aggiornamento e trasferimento (coloro i quali erano presenti nelle GPS 2020/22).

D. Come faccio a confermare la domanda del 2020 nelle GPS I fascia, dato che non devo aggiornare titoli e servizi?

R. Non deve fare nulla, ossia non deve presentare alcuna istanza, come leggiamo nell’articolo 3/4 dell’OM 112/2022: Agli aspiranti già inclusi nelle graduatorie provinciali costituite per il biennio 2020/2021-2021/2022, che non presentino domanda di aggiornamento/inserimento/trasferimento, è
assegnato il punteggio con cui figuravano nelle relative graduatorie del precedente periodo, sulla base dei titoli a suo tempo presentati e delle eventuali rettifiche intervenute a seguito delle verifiche effettuate dalle istituzioni scolastiche competenti. 

N.B.: In caso di situazioni soggette a scadenza, quali ad esempio i titoli di preferenza, le stesse vanno riconfermate, anche nel caso di sola permanenza. Quindi, in tali casi, si deve presentare domanda compilando la sola relativa sezione dell’istanza.

D. Cambiando provincia per le GPS, dovranno essere inseriti nuovamente tutti i titoli di studio e di servizio?

R. No. Vanno dichiarati soltanto i titoli conseguiti dopo il 6 agosto 2020 (data ultima di presentazione delle istanze per le GPS 2020/22) ed entro il 31 maggio 2022 ovvero i titoli già posseduti ma non dichiarati.

Titolo d’accesso

D. Sono una laureanda in Storia e Critica d’arte (LM-89), al momento dovrei consegnare solo la tesi. Ho solo la triennale e i 24 CFU. Potrei inserirmi nelle GPS?

R. La sola laurea triennale, nonostante il possesso dei 24 CFU, non consente l’inserimento nelle GPS (di seconda fascia). La laurea, infatti, deve essere “completa”, ossia laurea specialistica, magistrale, magistrale a ciclo unico, diploma accademico di II livello.

D. Conseguo la laurea (magistrale, specialistica, magistrale a ciclo unico, diploma accademico di II livello), entro il 20 luglio, e sono già in possesso dei 24 CFU. Posso inserirmi con riserva in seconda fascia? 

R. No, l’inserimento con riserva è previsto solo in prima fascia per gli aspiranti che conseguono l’abilitazione e/o la specializzazione entro il 20 luglio.

D. Sono in possesso un diploma magistrale ed ho superato il concorso per la scuola primaria posto  comune (con idoneità per la lingua inglese), ma non sono uscite ancora le graduatorie di merito. Posso comunque inserire il titolo per l’insegnamento della lingua inglese? 

R. L’art. 3/3 dell’OM n. 112/2022, riguardo al conseguimento dei titoli dichiarabili e spendibili, prevede che gli stessi vadano posseduti entro il termine ultimo di presentazione delle istanze, con due sole eccezioni: il titolo di abilitazione e/o specializzazione, che si possono conseguire entro il 20 luglio, con conseguente inserimento in prima fascia con riserva; il titolo di servizio a.s. 2021/22, relativamente al quale si può dichiarare non solo quello svolto ma anche quello non svolto e coperto da contratto, la cui data di scadenza supera il 31 maggio. Considerato che la GM non è stata ancora pubblicata, il titolo non può ritenersi conseguito e quindi dichiarabile (sebbene nell’istanza online si chieda soltanto l’anno in cui è stato bandito il concorso).

D. Sono in possesso di una laurea in Scienze della formazione e dell’educazione L19 e 24 CFU. Posso iscrivermi nella GPS come personale educativo?

R. Sì, può inserirsi nella seconda fascia delle GPS del personale educativo.

D. Ho superato la prova scritta per la classe di concorso A-07 e sono in attesa di convocazione per l’orale. Posso iscrivermi con riserva in prima fascia?

R. Riportiamo una risposta del MI, pubblicata nella pagina dedicata alle GPS 2022/24 – sezione FAQ:

L’abilitazione può essere spesa solo se l’Ufficio Scolastico Regionale ha prodotto la graduatoria di merito definitiva relativa alla classe di concorso di interesse. L’aspirante pertanto può iscriversi a pieno titolo in seconda fascia e con riserva in prima fascia in attesa di conseguimento del titolo. Successivamente, e fino al 20 luglio, l’aspirante potrà sciogliere la riserva in senso positivo se nel frattempo l’ufficio avrà prodotto la graduatoria; in caso contrario il sistema automaticamente escluderà la graduatoria di prima fascia con riserva, mantenendo quella di seconda fascia. 

D. I docenti delle GaE possono inserirsi/permanere nelle GPS?

R. I docenti inclusi a pieno titolo nelle GaE:

  • possono inserirsi nella prima fascia delle GPS per la stessa classe di concorso/posto di inclusione in GaE in una provincia diversa da quella di inclusione in queste ultime graduatorie (GaE); possono naturalmente inserirsi in prima o seconda fascia anche per altre classi di concorso/posti nella predetta diversa provincia;
  • possono inserirsi in prima e seconda fascia delle GPS nella medesima provincia di inserimento in GaE ma per classi di concorso/posti diversi da quelli di inclusione in GaE;
  • non possono inserirsi nelle GPS di prima fascia (e di seconda, considerato che la provincia è unica) nella medesima provincia e nella stessa classe di concorso/posto di inclusione in GaE;
  • non possono permanere nelle GPS nella stessa provincia e nella stessa classe di concorso/posto di inclusione in GaE (quindi chi si trova in tale situazione deve cambiare la provincia di inserimento).

I docenti inclusi con riserva nelle GaE:

  • possono inserirsi nelle GPS di prima fascia (e di seconda) nella medesima provincia e nella stessa classe di concorso/posto di inclusione con riserva in GaE;
  • possono permanere nelle GPS nella stessa provincia e nella stessa classe di concorso/posto di inclusione con riserva nelle GaE;
  • possono inserirsi nelle GPS di una provincia diversa da quella di inclusione con riserva in GaE, sia per la stessa che per altra classe di concorso/posto.

Titoli di servizio

D. In fase di costituzione delle GPS 2020/22, per un mio errore, non ho inserito i servizi svolti. Posso inserirli adesso, in fase di aggiornamento 2022/24?

R. Sì. Infatti, è possibile dichiarare i titoli:

  • conseguiti dopo il 6 agosto 2020 – data ultima di presentazione delle istanze per GPS 2020/22 – ed entro il 31 maggio 2022;
  • già posseduti ma non dichiarati entro la suddetta data del 6 agosto 2020.

Per il servizio a.s. 2021/22 è possibile dichiarare, come detto sopra, non solo quello svolto ma anche quello non svolto e coperto da contratto, la cui data di scadenza supera il 31 maggio.

D. Ho un contratto dal 6/09/2021 al 30/06/2022, per cui ho già maturato il punteggio massimo previsto. Nei titoli di servizio posso inserire come data di fine contratto il 31/05, per evitare successivamente la conferma del servizio svolto? 

R. Sì, come chiarito anche dal MI con apposita FAQ: Avendo già un servizio che dà diritto al massimo punteggio, il servizio deve essere chiuso alla data di presentazione istanza o al massimo alla data di chiusura. Tale scelta consente di evitare il successivo scioglimento della riserva, che dovrà realizzarsi attraverso la presentazione di una nuova istanza.

D. Ho un contratto che scade il 6 giugno ma la segreteria mi ha già detto che ci sarà un un’ulteriore contratto fino al 30/6. Che data devo inserire quando carico il servizio nella domanda? Il 31 maggio e poi successivamente inserire l’ultimo contratto?

R. Nella domanda dovrà dichiarare la data di fine dell’attuale contratto, ossia il 6 giugno 2022 (e non di quello presunto), e spuntare il campo “L’aspirante dichiara di avere un contratto in essere alla data di presentazione della domanda e con data fine successiva al termine di presentazione domanda”.

D. Ho un contratto di supplenza su posto di sostegno scuola primaria, relativamente al quale sono stato chiamato da graduatoria posto comune. Quando dichiaro il servizio, devo riferirmi alla graduatoria di posto comune?

R. Il MI ha risposto con un’apposta FAQ: No. Va inserito il codice sostegno del grado. La classe di concorso è ININFLUENTE. Il Ministero scrive che la classe di concorso è ininfluente, in quanto il servizio su sostegno è valutato: come specifico nella GPS sostegno dello specifico grado e sulle classi di concorso/posto dello specifico grado. Il predetto servizio, inoltre, è valutato come aspecifico per le eventuali classi di concorso e posti sul sostegno di grado diverso (come chiarito dal Ministero medesimo con la nota del 22 luglio 2020).

D. Ho un contratto annuale come docente di potenziamento (18 ore settimanali, di cui 6 di storia e geografia e le altre di supporto alle attività didattiche) presso una scuola secondaria di primo grado,
per cui avevo fatto richiesta come classe di concorso A22. E’ pienamente equiparabile a un contratto annuale di A-22 nella compilazione della GPS?

R. I posti di potenziamento, una volta assegnati alle scuole, confluiscono nell’organico dell’autonomia, pertanto non c’è poi alcuna distinzione e il servizio risulta prestato per la classe di concorso A-22. Quindi, può essere caricato nell’istanza.

D. Ho prestato servizio presso una scuola secondaria paritaria con contratto di CO.CO.CO. Volevo sapere se mi spetta punteggio nelle graduatorie GPS.

R. Sì, il punteggio le spetta alla stregua di un servizio prestato presso una scuola statale, in quanto le scuole paritarie fanno parte del sistema nazionale di istruzione nazionale. Il fatto che abbia lavorato con un contratto COCOCO, inoltre, non preclude la valutazione del servizio, come si legge nell’articolo 15/3 dell’OM 112/2022: I servizi prestati con contratti atipici, non da lavoro dipendente, stipulati nelle scuole paritarie o nei centri di formazione professionale su insegnamenti curricolari o su posto di sostegno, sono valutati, esclusivamente ai fini dell’attribuzione del punteggio nelle graduatorie di cui alla presente ordinanza, per l’intero periodo, secondo i criteri previsti per i contratti da lavoro dipendente

D. Ho 2 contratti al 30 giugno nella stessa scuola e per la stessa classe di concorso. Questo perché mi hanno attribuito ulteriori ore a metà anno. Il sistema, però, non mi fa inserire il servizio due volte sulla stessa classe di concorso. E’ un problema?

R. No, in quanto nella sezione non si chiede il numero di ore, bensì il periodo di servizio.

D. Sono una docente di scuola secondaria, classi di insegnamento A011, A012, A022. Nell’anno scolastico 2020/2021, ho lavorato nella scuola primaria in qualità di docente Covid: posso inserire l’anno di servizio svolto come aspecifico?

R. Sì. Ai sensi delle Tabelle A3 e A4, è valutato come non specifico (quindi per un massimo d 6 punti) il servizio prestato su altra classe di concorso o su altro posto anche di altro grado.

N.B. La risposta è fornita presupponendo che la docente sia in possesso di titolo valido per l’insegnamento nella scuola primaria.

D. Nell’a.s. 2020/21, ho lavorato ininterrottamente da gennaio fino agli scrutini ma, essendo una supplenza su maternità, mi hanno fatto più contratti durante il periodo. Quello che volevo sapere è come compilare la domanda per il servizio prestato, dato che avrei diritto ai 12 punti anche se non ho fatto 180 giorni. Devo inserire tutti i contratti? Devo spuntare la dicitura del servizio continuativo? Se si, per tutti i contratti o solo per l’ultimo?

R. Deve inserire il periodo dalla data in cui è iniziata la supplenza sino a quella in cui è finita (non si inseriscono i contratti, ma solo il periodo per cui, essendo continuativo, deve inserirlo come detto) e spuntare il campo “Servizio prestato/in corso ininterrottamente dal 1° febbraio fino al termine delle operazioni di scrutinio finale”.

D. Lo scorso anno scolastico ho prestato servizio in una scuola media senza avere i requisiti di accesso necessari (mi mancavano alcuni crediti in uno specifico SSD) e la supplenza si è interrotta quando la scuola si è accorta del mio errore. Questo servizio potrà essere fatto valere per l’attribuzione del punteggio?

R. Sì, potrà avere il punteggio per il servizio prestato, come chiarito dal Ministero con la nota del 22 luglio 2020, richiamata in un’apposita FAQ: “Sì. Ai sensi della nota 1290/2020 richiamata nella OM 112, il servizio prestato di fatto e non di diritto per mancanza dei requisiti di accesso previsti dalla OM 60/2020 è pienamente valutabile in occasione del rinnovo per il biennio 2022/2024

D. Ho avuto un contratto su sostegno scuola primaria. Ai fini del punteggio per le GPS, i 12 punti conseguiti verranno valutati in base ad una mia scelta (quindi specifico su primaria o aspecifico su infanzia) oppure verranno valutati su entrambe le graduatorie?

R. Il servizio le verrà valutato come specifico nelle GPS scuola primaria (quindi 12 punti) e come non specifico nella scuola dell’infanzia (quindi 6 punti).

Aggiornamento GPS graduatorie provinciali e di istituto, scadenza 31 maggio: tutte le info, con VIDEO GUIDA e Guide per IMMAGINI

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur