Graduatorie esaurimento. Province più gettonate: vince Firenze per primaria e infanzia, Roma ambito umanistico

Di
WhatsApp
Telegram

di Eleonora Fortunato – Dopo una prima macroscopica analisi dei flussi migratori più intensi, grazie alla collaborazione con VoglioIlRuolo siamo in grado di fornirvi le tendenze sulle province più ambite. Anche in questo caso le sorprese non mancano: grandi città come Roma, Milano, Firenze, Torino sempre in testa, ma ben rappresentate anche le province piccole e medie come Prato, Pistoia, Novara, Verona, Gorizia.

di Eleonora Fortunato – Dopo una prima macroscopica analisi dei flussi migratori più intensi, grazie alla collaborazione con VoglioIlRuolo siamo in grado di fornirvi le tendenze sulle province più ambite. Anche in questo caso le sorprese non mancano: grandi città come Roma, Milano, Firenze, Torino sempre in testa, ma ben rappresentate anche le province piccole e medie come Prato, Pistoia, Novara, Verona, Gorizia.

Ricordiamo che l’indagine, svoltasi dal 7 al 17 maggio (cioè negli ultimi dieci giorni in cui era possibile inviare la domanda di aggiornamento del proprio punteggio in graduatoria) su un campione di 5334 utenti di voglioilruolo.it, ha il solo scopo di tracciare un primo quadro statistico e che, per quanto il sondaggio svolto nel 2011 abbia fornito dati molto vicini alla realtà, è corretto sottolineare che i partecipanti avevano certamente una propensione maggiore al trasferimento rispetto ad altri.

Seguici anche su FaceBook Lo fanno già il 108mila

“Si tratta per lo più di ‘migrazioni’ periodiche e perciò tutti cercano di trasferirsi in centri grandi come Roma o Milano o più piccoli, purché satelliti di città grandi, come Mantova per il maggior numero di scuole e per la presenza di nodi ferroviari, autostradali o aerei che agevolano il collegamento con le aree di provenienza” è stato il commento di Noemi Ranieri, Uil, che pone l’accento anche su un altro fattore: “Si tratta poi di centri con una grande tradizione artistica e culturale, dove non è difficile per esempio seguire un master o comunque aggiornarsi”.

INFANZIA E PRIMARIA: FIRENZE IN TESTA

Calzano a pennello le ultime parole della rappresentante Uil se si analizza il caso del capoluogo di regione toscano, in cima alle preferenze di chi manifestava tendenza al trasferimento nelle graduatorie di infanzia e primaria. Roma rappresenta, invece, la seconda scelta degli aspiranti alla primaria e la terza per i lavoratori dell’infanzia, mentre Milano, che non risulta nella top 5 della primaria, lascia il posto a Torino, Mantova (che è una buona meta anche per l’infanzia) e Bologna. Tra province del Nord-Est, è quella friulana di Gorizia a catalizzare il maggiore interesse, solo per le classi dell’infanzia però.

AREA SCIENTIFICA (A038, A047, A048, A049)

E anche per le classi di concorso che riguardano l’insegnamento della matematica e della fisica, le province toscane sono ben rappresentate, con Firenze capolista nella A038 (fisica) e nella A048 (matematica applicata), poi Pistoia e Prato. Stupiscono una Milano molto defilata (la troviamo al terzo posto solo nella A049, Matematica e Fisica), la grande assenza di Roma (che però recupera tutto nell’area umanistica) e il trionfo di Napoli, capolista per la A047 (Matematica) e la A049 (un’altra provincia meridionale, quella di Reggio Calabria, registra un buon numero di preferenze in A047 e A049, anche se in questo caso ci sentiamo autorizzati a pensare che si tratti di movimenti per lo più interni alla regione o alle regioni limitrofe).

AREA UMANISTICA: IN TESTA ROMA E PIEMONTE

Nulla di nuovo sotto il sole, ma come anticipavamo è nell’ambito umanistico che la Capitale si prende una clamorosa rivincita, risultando al primo posto in tutte e quattro le classi di concorso, seguita da Milano nella A043 (lettere alle medie), nella A050 (lettere negli istituti tecnici) e nella A051 (italiano e latino nei licei e all’istituto magistrale). Discreto successo le province piemontesi di Torino, Novara e Biella, mentre perdono appeal quelle toscane, con l’eccezione di Pistoia, che risulta interessante per la A043 e la A051. Come era facile presagire, nessuna città meridionale campeggia nei primi posti. Province venete ambite solo per lettere alle medie e per italiano, latino e greco al liceo classico, con Venezia e Vicenza. Curioso che per l’insegnamento della storia e della filosofia il primato, invece, Milano e Roma lo cedano a due province come Forlì e Latina, e che ci sia un buon numero di intenzionati a trasferirsi a Nuoro.

LINGUE E CIVILTA’ STRANIERE

La Capitale attira anche per l’insegnamento del francese (classi A0245-A0246), ma forse in pochi si sarebbero aspettati di trovare Taranto come seconda scelta e Firenze solo come quarta (i capoluoghi toscani di Firenze, Prato e Siena si prendono però una bella rivincita con l’inglese).

Graduatorie Esaurimento, regioni più ambite: Toscana, Lombardia, Piemonte, Lazio, Emilia-Romagna. Fuga dalla Sicilia. Prime tendenze

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito