Graduatorie esaurimento. PD Umbria: ripristinare salvaprecari. Sindacati: controllare paritarie

Di
Stampa

redazione – Il PD Umbria interviene a tutela dei precari storici delle Graduatorie ad esaurimento che ne hanno sollecitato l’intervento in seguito alla pubblicazione dei nuovi elenchi validi per immissioni in ruolo e supplenze del triennio 2014/2017.

redazione – Il PD Umbria interviene a tutela dei precari storici delle Graduatorie ad esaurimento che ne hanno sollecitato l’intervento in seguito alla pubblicazione dei nuovi elenchi validi per immissioni in ruolo e supplenze del triennio 2014/2017.

Il Consigliere regionale Gianfranco Chiacchieroni (Pd) ha presentato una interrogazione alla Giunta regionale, nella quale si legge " L’esodo in massa, pertanto verificatosi verso le province settentrionali ha causato l’estromissione dei docenti storici dalla possibilità di essere assunti in ruolo e, nella stragrande maggioranza dei casi, anche la mancata convocazione per il conferimento di incarico (contratto di lavoro a tempo determinato).
La durata media del precariato degli insegnanti inseriti nelle GaE di Perugia è di circa 13 anni. La mancanza di regolamentazione in questa delicata materia  non offre alcuna garanzia per i lavoratori già presenti sul territorio
"

Segui su Facebook le news della scuola

Anche l’On.Giampiero Giulietti ha inviato una lettera al Ministro all’Istruzione Stefania Giannini.

"Credo sia indispensabile adottare una più stringente regolamentazione dei trasferimenti e provvedere allo smaltimento delle graduatorie esistenti, assegnando definitivamente tutti i posti che risultano vacanti ed immettendo in ruolo coloro che erano risultati vincitori al bando di concorso del 2012.

E’ inoltre necessario tutelare i docenti precari storici anche attraverso il ripristino della legge “salva precari”, ponendo la massima attenzione alle norme europee contro la reiterazione dei contratti a tempo determinato, e tutelando al contempo la continuità didattica nelle scuole del territorio”.

Cos’è il salvaprecari? E’ stato il dispositivo – di epoca gelminiana – che ha permesso ai docenti che non hanno più avuto un incarico a causa dei tagli di posti – di avere comunque il punteggio annuale di servizio. Una sorta di ricompensa, messa in atto per gli aa.ss. 2009/10, 2010/11, 2011/12 come forma transitoria.

Ma il provvedimento è ancora nei cuori dei docenti che hanno suggerito agli esponenti politici di farsi portavoce di questa richiesta.

I sindacati. Flc Cgil, Cisl Scuola, Uilscuola e Gilda incontreranno i docenti precari lunedì 25 agosto per affrontare le problematiche relative alle graduatorie ad esaurimento. I sindacati chiedono controlli accurati sui punteggi dei docenti trasferiti, in particolare per chi ha insegnato nelle scuole paritarie, con la richiesta dei contributi INPS versati. Nessuna novità , dato che i controlli sono stati previsti e già in parte attuati nella fase di trasferimento dei fascicoli da una provincia ad un’altra.

Stampa

Nuovi percorsi mirati e intensivi per prepararti al Concorso Stem. Minicorso di inglese e informatica, simulatori disciplinari consulenze Skype