Graduatorie di istituto terza fascia, 24 CFU anche per docenti già inseriti che richiedono nuove classi di concorso?

WhatsApp
Telegram

Graduatorie di istituto terza fascia docenti : un emendamento al decreto scuola ne prevede la riapertura ai nuovi inserimenti, con i 24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche. 

Un nostro lettore chiede
secondo voi, io che sono già inserito per alcune classi di concorso e che ho acquisito titoli per accedere a nuove classi di concorso negli ultimi anni, potrò inserirmi in queste nuove classi, senza i 24 cfu?
Questo il testo dell’emendamento:

All’articolo 1, comma 107, della legge 13 luglio 2015, n. 107, le parole: «2019/2020» sono sostituite dalle seguenti: «2022/2023» e, alla fine, è aggiunto il seguente periodo: «In occasione dell’aggiornamento previsto nell’anno scolastico 2019/2020, l’inserimento nella terza fascia delle graduatorie per posto comune sulla scuola secondaria è riservato ai soggetti precedentemente inseriti nella predetta terza fascia ovvero ai soggetti in possesso dei titoli di cui all’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 59

Potranno, pertanto, inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto, le seguenti categorie di docenti:

  • docenti già inseriti (potranno far valutare nuovi titoli e servizi, se conseguiti o anche cambiare provincia)
  • docenti in possesso dei titoli previsti dall’articolo 5, comma 1, lettera b), e comma 2, lettera b), del D.lgs. 59/2017.

Laurea + 24 CFU per i nuovi inserimenti

Alla luce del citato emendamento e di quanto previsto dal D.lgs. 59/2017, i docenti, che vorranno inserirsi nella III fascia delle graduatorie di istituto (quindi non già inseriti), dovranno essere in possesso di:

  • laurea e 24 CFU nelle discipline antropo-psico- pedagogiche e nelle metodologie e tecnologie didattiche;

Stando al testo dell’emendamento, inoltre, anche per gli ITP, cioè i docenti in possesso di diploma che permette l’accesso ad una delle classi di concorso della tabella B del DPR 19/2016 sono necessari i succitati 24 CFU, oltre al diploma.

Stando al testo dell’emendamento l’inserimento va riferito alla classe di concorso, non in generale alle graduatorie. Tuttavia va ricordato che sul decreto è iniziata la discussione in  Aula alla Camera e quindi una risposta definitiva potrà essere fornita solo a decreto approvato definitivamente e dopo i chiarimenti che in merito verranno forniti.

Al momento però è bene porre la questione, in modo che possa essere opportunamente portata alla riflessione anche dei sindacati.

WhatsApp
Telegram

Concorso a cattedra ordinario secondaria, il corso: con esempi di prova orale già pronti e simulatore EDISES per la prova scritta. A 150 EURO