Graduatorie di istituto, scuole si sceglieranno solo per le supplenze brevi

di redazione

item-thumbnail

Atteso nelle prossime settimane il decreto che- sulla base della legge 159/2019-  trasformerà le graduatorie di istituto in provinciali. Le novità. 

Graduatorie provinciali per supplenze al 31 agosto e 30 giugno

L’art. 1 – quater della Legge 159/2019 (Decreto Scuola), entrata in vigore il 29 dicembre 2019, stabilisce che, in subordine alle graduatorie ad esaurimento, per le supplenze al 31 agosto e 30 giugno verranno utilizzate le graduatorie provinciali.

Pertanto saranno  costituite specifiche graduatorie provinciali distinte per posto e classe di concorso, da cui  saranno attribuite le supplenze al 30 giugno e 31 agosto. Una specifica graduatoria provinciale, finalizzata all’attribuzione dei relativi incarichi di supplenza, è destinata ai
soggetti in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno.

Il sistema di scorrimento delle graduatorie sarà analogo a quello delle graduatorie ad esaurimento.

Supplenze brevi e temporanee

I docenti che si inseriranno nelle graduatorie provinciali indicheranno, ai fini della costituzione delle graduatorie di circolo o di istituto per la copertura delle supplenze brevi e temporanee, sino a 20 istituzioni scolastiche della provincia nella quale hanno presentato domanda di inserimento per ciascuno dei posti o classi di concorso cui
abbiano titolo.

Pertanto le supplenze temporanee brevi (massimo fino all’ultimo giorno di lezione) saranno attribuite sempre dalle scuole, con scorrimento dei nominativi che hanno scelto quell’istituto e poi eventualmente quelli delle scuole viciniori.

Per supplenze temporanee si intendono malattie, gravidanze, aspettative inferiori al 30 giugno, e tutte quelle situazioni che richiedono un contratto di supplenza massimo fino all’ultimo giorno di lezione.

Nuovi inserimenti in terza fascia

Il requisito per l’inserimento in II fascia è l’abilitazione. Potranno inserirsi tutti i docenti in possesso di abilitazione ma non presenti in GaE (o presenti in quest’ultima solo con riserva).

Il requisito di nuovo inserimento in terza fascia è Laurea coerente con la classe di concorso+ 24 CFU in discipline pedagogiche e metodologie didattiche di cui al DM 616/2017

N.B. I 24 CFU riguardano solo la scuola secondaria

Per gli ITP siamo in attesa di chiarimenti dal Ministero

ITP: graduatorie di istituto, concorso ordinario, TFA sostegno: 24 CFU sì o no?

N.B. I docenti già inseriti non sono obbligati al possesso dei 24 CFU

Graduatorie di istituto seconda e terza fascia, deve aggiornare anche chi non ha nuovo punteggio da inserire

La tempistica

Se ci rifacciamo alla tempistica del triennio 2017/20,  la data di scadenza per la presentazione delle domande era il 24 giugno 2017.

Adesso però la trasformazione delle graduatorie di istituto in provinciali e la conseguente  convocazione collettiva per l’assegnazione delle supplenze al l 30 giugno e 31 agosto, rimaste vacanti dopo lo scorrimento delle Graduatorie ad esaurimento, impone che gli elenchi siano pronti in tempi utili per l’avvio delle lezioni dell’anno scolastico 2020/21.

Ne consegue che la tempistica potrebbe essere anticipata rispetto al triennio precedente.

Questo almeno ha fatto intendere la Ministra Azzolina nell’elencare le priorità il giorno del suo insediamento.

Non sono previsti inserimenti con riserva per il conseguimento del titolo di studio di accesso.

Versione stampabile
soloformazione