Graduatorie di istituto in ritardo: scelta più consapevole della provincia

Di Lalla
Stampa

Lalla – Il ritardo con cui il ministero sta predisponendo l’aggiornamento delle graduatorie di istituto, purchè contenuto entro limiti temporali accettabili (le ultime indiscrezioni indicano la prima decade di luglio) potrebbe essere a favore di quei docenti che decideranno di scegliere per le GI una provincia di inserimento diversa rispetto a quella delle Graduatorie ad esaurimento, in quanto a quella data saranno note le graduatorie ad esaurimento, gli organici di diritto, e ormai concluse le operazioni di mobilità.

Lalla – Il ritardo con cui il ministero sta predisponendo l’aggiornamento delle graduatorie di istituto, purchè contenuto entro limiti temporali accettabili (le ultime indiscrezioni indicano la prima decade di luglio) potrebbe essere a favore di quei docenti che decideranno di scegliere per le GI una provincia di inserimento diversa rispetto a quella delle Graduatorie ad esaurimento, in quanto a quella data saranno note le graduatorie ad esaurimento, gli organici di diritto, e ormai concluse le operazioni di mobilità.

Le graduatorie provvisorie saranno pubblicate a partire dal 5 luglio

Gli organici di diritto sono ormai completi (vedi sezione Regioni)

Le operazioni di mobilità si concluderanno il 13 luglio con la secondaria di II grado

Lo studio di questi elementi permetterà ai docenti di effettuare una scelta basata su elementi più concreti, se si considera invece che la scelta della provincia per la graduatoria ad esaurimento è stata fatta all’oscuro di tutti questi dati (ma non avrebbe potuto essere altrimenti).

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia