Graduatorie di istituto: quando si potrà presentare domanda. Specifica graduatoria per sostegno

Stampa

Graduatorie di istituto: docenti già inseriti ma soprattutto diplomati e laureati in attesa di inserirsi per la prima volta ci chiedono quale sarà la finestra temporale per la presentazione della domanda. 

Tempi per la trasformazione delle graduatorie in provinciali

Innanzitutto bisogna attendere l’approvazione finale del Decreto Scuola. Oggi al Senato, dovrà poi passare alla Camera. C’è tempo fino al 7 giugno per l’approvazione.

Il decreto scuola prevede che il Ministro potrà procedere alla trasformazione delle graduatorie di istituto in provinciali, come previsto dalla legge 159/2019, con una ordinanza.

L’ordinanza dovrà essere trasmessa al CSPI per il prescritto parere non vincolante. il CSPI avrà   – secondo le nuove indicazioni del Decreto Scuola – sette giorni di tempo per esprimersi.

Il testo sarà sottoposto anche al vaglio della Corte dei conti, che esprimerà il proprio parere nel giro di qualche giorno, rispetto ai trenta canonici.

Se l’iter non subisse intoppi, per gli inizi di luglio sarà possibile presentare domanda telematica.  Consigliamo ai nostri lettori di tenersi sempre informati, dal momento che non è ancora possibile indicare nessuna data certa.

Graduatorie provinciali: posti comuni e posti sostegno

Una delle novità delle graduatorie provinciali è che oltre all’elenco per i posti comuni ci sarà l’introduzione di una specifica graduatoria provinciale destinata ai soggetti in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno.

Riapertura terza fascia e aggiornamento seconda e terza fascia

  • Il titolo di accesso alla II fascia è l’abilitazione all’insegnamento per la classe di concorso richiesta.
  • Il titolo di accesso alla III fascia è laurea (con gli eventuali CFU richiesti per l’accesso alla classe di concorso + 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche di cui al DM 616/2017). per gli ITP vedi Graduatorie di istituto, concorso ordinario, TFA sostegno: ITP devono avere i 24 CFU?

Validità biennale

Le graduatorie avranno validità biennale 2020/21 e 2021/22, in modo da ristabilire l’allineamento di tutte e tre le fasce delle graduatorie di istituto.

Cosa significa graduatorie di istituto provinciali

La trasformazione delle graduatorie di istituto in graduatorie provinciali era stata disposta dall’articolo 1-quater del decreto 126/2019, che modifica la legge n. 124/1999, prevedendo:

  • la costituzione di specifiche graduatorie provinciali distinte per posto e classe di concorso;
  • la costituzione di una specifica graduatoria provinciale per i soggetti in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno;
  • la scelta, da parte dei docenti inseriti nella predetta graduatoria provinciale, di 20 scuole della stessa provincia per coprire le supplenze brevi e saltuarie.

In sintesi:

vi sarà una graduatoria provinciale distinta per posti e classi di concorso;
gli aspiranti presenti nella graduatoria provinciale sceglieranno 20 scuole della medesima provincia, dalle quale saranno chiamati dai Dirigenti Scolastici per coprire eventuali supplenze brevi.

A cosa servirà la nuova graduatoria

La graduatoria provinciale sarà utilizzata per l’attribuzione delle supplenze al 30 giugno e al 31 agosto, in subordine alle graduatorie ad esaurimento, ossia nel caso in cui le GaE siano esaurite per mancanza di aspiranti o perché tutti i docenti inseriti sono stati già convocati.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia