Graduatorie di istituto per le supplenze temporanee saranno pubblicate dai Dirigenti Scolastici delle singole scuole

Stampa

Graduatorie per le supplenze anno scolastico 2020/21: la pubblicazione è suddivisa in due parti. C’è la pubblicazione delle graduatorie provinciali (GPS), che gli Uffici Scolastici stanno pubblicando in questi giorni e c’è la pubblicazione delle graduatorie di istituto, che compete ai Dirigenti Scolastici delle singole scuole.

Graduatorie di istituto II e III fascia

I dirigenti scolastici degli Istituti di ogni ordine e grado  procederanno con apposito provvedimento alla pubblicazione delle graduatorie d’istituto di II e III fascia per quanto di rispettiva competenza, non appena saranno fornite dal Gestore del SIDI.

Le graduatorie di istituto saranno suddivise in tre fasce

  1. la prima fascia corrisponde all’attuale prima fascia di istituto (docenti abilitati inseriti in GaE)
  2.  la seconda fascia è costituita dagli aspiranti presenti in GPS di prima fascia che hanno scelto nella stessa provincia, fino a venti istituzioni scolastiche (abilitati non inseriti in GaE)
  3. la terza fascia è costituita dagli aspiranti presenti in GPS di seconda fascia che hanno scelto, nella stessa provincia, fino a venti scuole (non abilitati)

Le graduatorie di istituto di prima fascia corrispondono alle graduatorie di prima fascia già vigenti per il triennio 2019/22.

I punteggi e le posizioni spettanti nelle graduatorie di istituto di seconda e terza fascia saranno invece determinati sulla base dei dati presentati per l’iscrizione nelle GPS.

Le supplenze temporanee

I docenti hanno potuto scegliere, nella stessa provincia di inserimento,  fino a 20 scuole per coprire le supplenze brevi e saltuarie (fino a venti scuole si intende per ogni classe di concorso, posto di insegnamento o posto di sostegno).

N.B. Saranno comunque assegnate da graduatorie di istituto eventuali supplenze al 31 agosto e 30 giugno non assegnate da GaE e GPS per mancanza di aspiranti.

Si tratta di quelle supplenze che servono per sostituire i docenti in malattia, gravidanza, aspettativa breve, ossia quelle situazioni contingenti che non è possibile prevedere ad inizio anno scolastico.

Il contratto per supplenza temporanea può avere come durata massima fino all’ultimo giorno di lezione (data di solito  diversa in ciascuna regione).

Le supplenze temporanee saranno assegnate dai Dirigenti Scolastici, che scorreranno gli elenchi a disposizione.

Non è possibile prevedere a priori in quali scuole ci saranno queste supplenze, in quanto sono determinate da circostanze non prevedibili a priori, come ad es. la malattia.

Chi si è iscritto alle GPS ma non ha scelto le scuole

Potrà partecipare alle convocazioni da GPS per l’attribuzione delle supplenze a livello provinciale al 31 agosto e 30 giugno. Non partecipa invece al conferimento di eventuali supplenze attribuite dai Dirigenti Scolastici da graduatorie di istituto.

Elenchi pubblicati, decreti esclusi, convocazioni [Lo speciale]

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur