Graduatorie di istituto, lauree e 24 CFU rinviati per emergenza Coronavirus. Come si concilia con riapertura a nuovi inserimenti?

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La possibile riapertura delle Graduatorie di istituto di II e III fascia dovrà fare i conti anche con quanto accaduto in questi mesi di emergenza sanitaria. 

Se in sistemi universitari più virtuosi  lauree ed esami sono state svolti online, in altri Atenei è stato chiesto agli studenti di rinviare le scadenze.

Se non si tenesse in considerazione questa problematica si verrebbe a determinare una disparità tra chi aveva già concluso il percorso precedentemente all’emergenza (laurea  e 24 CFU in discipline psicopedagogiche e metodologie didattiche) e chi invece ne risulta ancora sprovvisto per cause indipendenti dalla propria volontà.

La riapertura delle graduatorie di istituto sarà possibile solo se il Parlamento, nell’ambito del Decreto Scuola, attribuirà al Ministro la possibilità di un decreto ministeriale di natura non regolamentare per attuare la provincializzazione.

Dunque un percorso ancora complesso, al quale si dovrà poi rispondere anche dal punto di vista tecnico per la presentazione delle domande online.

Riapertura graduatorie di istituto, On. Casa (M5S): ecco come faremo, domande online e pronti per settembre. INTERVISTA

Versione stampabile