Graduatorie di istituto. La scelta anche in altra provincia

di redazione
ipsef

UIL – Come già anticipato nella nota del 12 maggio scorso, il Miur sta per emanare il decreto per il rinnovo delle graduatorie d’istituto. Dette graduatorie sono costituite da tre fasce: la prima, sulla base della propria collocazione nella graduatoria ad esaurimento; la seconda comprende il personale abilitato ma non inserito nelle graduatorie ad esaurimento; la terza comprende il personale non abilitato, in possesso del solo titolo di studio.

UIL – Come già anticipato nella nota del 12 maggio scorso, il Miur sta per emanare il decreto per il rinnovo delle graduatorie d’istituto. Dette graduatorie sono costituite da tre fasce: la prima, sulla base della propria collocazione nella graduatoria ad esaurimento; la seconda comprende il personale abilitato ma non inserito nelle graduatorie ad esaurimento; la terza comprende il personale non abilitato, in possesso del solo titolo di studio.

Con la domanda potrà essere effettuata anche la scelta delle scuole per le supplenze di competenza dei dirigenti scolastici.

L’amministrazione, ha comunicato che le scuole prescelte potranno appartenere anche ad una provincia diversa da quella di inserimento nelle graduatorie provinciali ad esaurimento.

Il decreto dovrebbe essere emanato nella seconda metà del mese di giugno.

La UIL Scuola esprime forte critica nei confronti del MIUR per come sta procedendo sulla materia: la tempistica seguita sta creando forti tensioni nel personale precario che si trova a far la scelta delle province in un quadro non definito.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione