Graduatorie di istituto: ITP inserimento in II fascia. Parere Avvocatura dello Stato, Miur presenta appello

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Corretto l’inserimento con riserva nella II fascia delle Graduatorie di istituto dei docenti che hanno un ricorso pendente al TAR, con esclusione degli aspiranti che hanno proposto ricorso straordinario al Presidente della Repubblica o ricorso al giudice del lavoro, in ragione del diverso plesso giudicante rispetto al TAR.

Questo il chiarimento che il Ministero fornisce con apposita circolare agli Uffici Scolastici.

In sostanza l’Avvocatura dello Stato condivide l’operato degli Uffici Scolastici affermando che “Per quanto riguarda la determinazione degli uffici scolastici, non si rinvengono motivi per censurare la modalità esecutiva in concreto adottata. Infatti la soluzione – che involge, comunque, valutazioni di buona amministrazione rimesse, come tali, alla discrezionalità amministrativa- trova ragionevole supporto nella condivisibile esigenza di garantire, come del resto evidenziato da codesta Direzione con la citata circolare n. 35937/2017, il corretto avvio dell’anno scolastico 2017/2018, evitando di ampliare a dismisura – nelle more del termine di impugnazione della sentenza del TAR n. 9234/2017 (avverso la quale si conferma di avere proposto appello) – la platea dei candidati da inserire, provvisoriamente e con riserva, nelle graduatorie in parola.”

Viene dunque confermato l’appello del Miur, come già anticipato dalla Fedeli in risposta ad una interrogazione.

Supplenze sostegno a ITP con riserva in II fascia. Fedeli: Miur non ha potuto che adeguarsi. Laureati delusi

La nota del Miur

Versione stampabile
anief anief
voglioinsegnare