Graduatorie di istituto, aggiornamento: chi deve compilare domanda, titoli e servizi. FAQ e Scheda di lettura UIL

di redazione
ipsef

item-thumbnail

E’ attiva fino al 4 giugno 2018 l’integrazione delle graduatorie di istituto del personale docente per chi ha conseguito l’abilitazione o il titolo di specializzazione dopo il 24 giugno 2017 ed entro il 1° febbraio 2018. Scheda di lettura e FAQ a cura di UIL Scuola RUA.

1) D. Sono un docente iscritto in terza fascia di istituto e vorrei inserirmi – in quanto neoabilitato – negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia. Come devo procedere?

R. Gli aspiranti già inseriti in graduatoria di istituto, che hanno conseguito l’abilitazione – per la scuola dell’infanzia/primaria/secondaria di I e/o II grado – oltre il termine di aggiornamento triennale delle graduatorie ed entro il 1 febbraio 2018, per potersi inserire negli elenchi aggiuntivi di seconda fascia di istituto devono compilare il modello A3 e trasmetterlo, entro il termine del 4 giugno 2018, tramite raccomandata a/r, PEC o consegna a mano con rilascio di ricevuta, alla stessa istituzione scolastica destinataria della domanda presentata all’inizio dell’attuale triennio di validità delle graduatorie.

2) D. Ho conseguito l’abilitazione entro il 1 febbraio 2018 e non sono inserito in alcuna graduatoria. Vorrei accedere agli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia. Come devo procedere?

R. Gli aspiranti che hanno conseguito l’abilitazione – per la scuola dell’infanzia/primaria/secondaria di I e/o II grado – entro il 1 febbraio 2018 e non risultino già iscritti in alcuna graduatoria, devono compilare il modello A3 e trasmetterlo, entro il termine del 4 giugno 2018, tramite raccomandata a/r, PEC o consegna a mano con rilascio di ricevuta, a una istituzione scolastica della provincia prescelta.

3) D. I titoli da dichiarare nel modello A3 entro quale data devono essere posseduti?

R. Tutti i titoli culturali (per es. inerenti la funzione docente, certificazioni informatiche, master, perfezionamenti, dottorati e tutti gli altri titoli valutabili ai sensi della Tabella A allegata al D.M. 374/2017), devono essere posseduti entro la data del 1 febbraio 2018.

4) D. È possibile richiedere l’inserimento negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia di diverse province?

R. La risposta è negativa. Si ribadisce che il modello A3 deve essere spedito mediante raccomandata a/r oppure consegnato a mano all’istituzione scolastica, con rilascio di ricevuta. In alternativa, il modello può essere trasmesso in formato digitale mediante PEC all’indirizzo di posta elettronica dell’istituzione scolastica. Coloro che risultino già iscritti nelle graduatorie del presente triennio e che richiedano l’inserimento nell’elenco aggiuntivo relativo alla finestra del 1 febbraio 2018 per aver conseguito una nuova abilitazione, dovranno trasmettere l’istanza alla medesima istituzione scolastica destinataria della domanda di inclusione/aggiornamento.

5) D. Sono un docente inserito in graduatoria di istituto e ho conseguito il titolo di specializzazione per il sostegno. Vorrei inserirmi negli elenchi aggiuntivi di sostegno. Come devo procedere?

R. I docenti che conseguono il titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità oltre il previsto termine di aggiornamento triennale delle graduatorie – ed entro il 1 febbraio 2018 – e che richiedono l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno, devono presentare un’istanza, esclusivamente in modalità telematica, entro le ore 14.00 del 4 giugno 2018, compilando il modello A5, che sarà disponibile sul portale POLIS del sito internet del Miur. Gli aspiranti saranno collocati in coda agli elenchi di sostegno della fascia di appartenenza.

6) D. Sono un docente inserito in prima fascia di istituto e ho già presentato nel 2017 domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno delle GaE. Devo compilare il modello A5?

R. I docenti inseriti in prima fascia che abbiano presentato domanda di inserimento negli elenchi aggiuntivi di sostegno delle graduatorie ad esaurimento, ai sensi dell’art. 3 del D.M. 400 del 12/07/2017 (operazioni annuali di integrazione), saranno automaticamente trasposti in graduatoria. Pertanto sono dispensati dalla compilazione del modello A5.

7) D. Sono un docente in possesso sia dell’abilitazione all’insegnamento sia del titolo di specializzazione per il sostegno agli alunni con disabilità, entrambi conseguiti entro il 1 febbraio 2018. Intendo inserirmi negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia e contemporaneamente negli elenchi aggiuntivi di sostegno. Devo presentare due modelli, A3 e A5?

R. I docenti abilitati all’insegnamento e specializzati per le attività di sostegno, che richiedono l’inserimento negli elenchi aggiuntivi di seconda fascia con il modello A3, sono esonerati dalla compilazione del modello A5, in quanto potranno dichiarare il titolo di specializzazione nella sezione B2 del modello A3 appositamente predisposta.

8) D. Ho presentato l’istanza di inserimento negli elenchi aggiuntivi alle graduatorie di istituto di II fascia. Quando e come potrò scegliere le sedi ai fini delle supplenze?

R. La scelta delle istituzioni scolastiche dovrà essere effettuata, esclusivamente in modalità telematica, compilando il modello B, che sarà disponibile sul portale POLIS del sito internet del Miur, nel periodo compreso tra il 7 giugno 2018 ed il 27 giugno 2018 (entro le ore 14.00).

9) D. Sono già inserito in graduatoria di istituto e ho conseguito il titolo di abilitazione entro il 1 febbraio 2018: posso sostituire una o più istituzioni scolastiche già espresse mediante il modello B inoltrato nel luglio 2017?

R. Gli aspiranti già collocati per altri insegnamenti nelle graduatorie di istituto, qualora abbiano conseguito il titolo di abilitazione entro il 1 febbraio 2018 possono sostituire, nella stessa provincia di iscrizione, una o più istituzioni scolastiche precedentemente espresse esclusivamente per i nuovi insegnamenti. In particolare, le sedi già espresse possono essere cambiate esclusivamente ai fini dei nuovi insegnamenti per i quali si chiede l’inserimento nell’ elenco aggiuntivo relativo alla finestra del 1 febbraio 2018, mentre non è consentito cambiare sedi qualora nelle stesse tali insegnamenti risultino già impartiti.

10) D. Sono un docente inserito in terza fascia di istituto e ho conseguito l’abilitazione all’insegnamento dopo il 1 febbraio 2018: posso beneficiare di una precedenza per l’attribuzione delle supplenze dalla terza fascia?

R. La risposta è positiva. In attesa della prossima “finestra” per i nuovi elenchi aggiuntivi alla seconda fascia di istituto, l’abilitazione costituisce titolo di precedenza assoluta per l’attribuzione delle supplenze da terza fascia delle graduatorie di istituto per i soggetti che vi sono inseriti. Gli interessati, a tal fine, presenteranno l’apposito modello A4, che sarà disponibile sul portale POLIS del sito internet del Miur a partire dalla data di pubblicazione del Decreto e per tutto il triennio di validità delle graduatorie. Tale istanza sarà rivolta telematicamente all’istituzione scolastica capofila prescelta all’atto di inclusione in terza fascia, che avrà cura di prenderla tempestivamente in carico.

11) D. Sono un docente che intende inoltrare telematicamente il modello A4 per richiedere la priorità assoluta nell’attribuzione delle supplenze di terza fascia. Ho conseguito ulteriori titoli culturali dopo il termine di presentazione delle domande di aggiornamento della terza fascia di istituto per il triennio 2017/2020. Posso dichiararli?

R. La risposta è negativa. Non si dà luogo ad alcuna rivalutazione dei punteggi dichiarati in occasione della costituzione delle graduatorie.

12) D. Ho prestato servizio nelle “sezioni primavera” e sono già inserito nelle graduatorie di istituto vigenti. È possibile richiedere la valutazione di tali servizi e integrare il punteggio già acquisito?

R. Il servizio prestato presso le “sezioni primavera” (di cui all’articolo 1, comma 630, della legge 27 dicembre 2006, n. 296), è riconosciuto e valutato a partire dall’anno scolastico 2007/08 ai fini dell’aggiornamento periodico del punteggio delle graduatorie. Pertanto possono presentare istanza di integrazione del punteggio gli insegnanti di scuola primaria e di scuola dell’infanzia già iscritti nelle relative graduatorie di istituto di II fascia, che hanno prestato servizio, a decorrere dall’a.s. 2007/08 ed entro la data del 24 giugno 2017, presso le presso le predette “sezioni primavera”. A tal fine, gli insegnanti interessati, dovranno utilizzare il modello A1/S da far pervenire alla stessa istituzione scolastica destinataria della domanda presentata all’inizio dell’attuale triennio di validità delle graduatorie, entro il termine del 4 giugno 2018, mediante raccomandata a/r, PEC o consegna a mano con rilascio di ricevuta.

13) D. Sono una docente di scuola dell’infanzia e ho presentato il modello A1/S, ovvero l’istanza di integrazione delle graduatorie di seconda fascia riservata agli insegnanti in possesso del titolo di accesso all’insegnamento nella scuola dell’infanzia che hanno prestato servizio nelle sezioni primavera secondo quanto disposto dal d.m. 335 del 23 aprile 2018. Posso sostituire una o più istituzioni scolastiche già espresse mediante il modello B inoltrato nel luglio 2017?

R. La risposta è negativa. Non è consentito cambiare le sedi già scelte all’atto dell’iscrizione in graduatoria, agli insegnanti di Scuola dell’Infanzia e di scuola Primaria che presentano domanda di integrazione del punteggio dei servizi ai sensi dell’art. 3 comma 1 del D.M. 335/2018.

Scheda UIL

Aggiornamento Graduatorie di Istituto, ecco decreto e modelli domanda. Scadenza 4 giugno, chi riguarda

Versione stampabile
anief anief
soloformazione