Graduatorie per le supplenze, 48 ore scadenza domande: TUTTE LE ISTRUZIONI per presentare domanda. AGGIORNATO

Insegnante docente

Graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e Graduatorie di istituto: saranno riaperte e aggiornate per il biennio 2020/21 e 2021/22. Tutte le novità. 

ORDINANZA MINISTERO N. 60/2020 DEL 10 LUGLIO 2020

PRESENTAZIONE DOMANDE: dal 22 luglio ore 15 al 6 agosto 2020 ore 23.59

N.B. titoli e servizi devono essere acquisiti entro il 6 agosto

IL DECRETO n. 781 del 21 luglio 2020

OPERAZIONI PROPEDEUTICHE

Le domande sono su Istanze online: come accedere [GUIDA]

Controlla a quale classe di concorso puoi accedere con la tua laurea o diploma. Pagina Ministero

COMPILAZIONE DOMANDA

Titoli di accesso devono essere in possesso entro il 6 agosto

Attivazione istanza, titoli di accesso e ulteriori titoli

Titoli di servizio, di riserva e di preferenza 

Altre dichiarazioni, scelta delle sedi e inoltro dell’istanza 

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze, domande entro 6 agosto. LE ISTRUZIONI [Speciale]

risolte alcune anomalie per la compilazione – Graduatorie supplenze, punti e preferenza per il servizio civile

VIDEO GUIDE COMPILAZIONE DOMANDA  –  GUIDE PER IMMAGINI 

FAQ Ministero aggiornate al 4 agosto – Graduatorie provinciali supplenze, Uffici Scolastici avranno in automatico il punteggio

Numero Ministero per assistenza compilazione domanda

Come si valutano i servizi di insegnamento. Nota Ministero del 22 luglio 2020

Come si valuta il servizio prestato su posto di sostegno, con o senza titolo di specializzazione. Vai all’articolo

Altre  attività insegnamento” non esiste più.

“Servizio svolto senza titolo” si valuta solo in un caso. Ecco quale

Alcuni servizi sono specifici anche se riferiti a diversa classe di concorso. Approfondimento Ministero

Manca flag per dichiarare titolo per insegnare inglese alla primaria.

n.b.  Dov’è finita la “terza fascia delle graduatorie di istituto”?

A spiegare il meccanismo di funzionamento delle graduatorie è il Ministro stesso Azzolina: ecco come funzioneranno le graduatorie provinciali per le supplenze

Requisiti generali di ammissione: età non inferiore a 18 anni e non superiore a 67 anni. Domanda accettata con riserva, i controlli

24 CFU necessari per inserirsi in una nuova classe di concorso rispetto al 2017

CONSULENZA
Eventuali richieste possono essere inviate a [email protected]

Graduatorie, docente iscritto nel 2017 in terza fascia di istituto nel 2020 passa in seconda GPS

Chi deve presentare certificazione di disoccupazione

Tabelle di valutazione dei titoli [DEFINITIVE]

GPS II fascia per non abilitati: minimo 12 punti per la laurea. Leggi tutto

12 punti per ciascun bando di assegno di ricerca FAQ Miur

Certificazioni informatiche e digitali: sono valutabili entrambe 

Infanzia e primaria

Prima fascia GPS

Seconda fascia GPS

Secondaria I e II grado

Prima fascia GPS

Seconda fascia GPS

Titoli artistici: ripristinato punteggio max 66

ITP

Prima fascia GPS

Seconda fascia GPS

Sostegno

Sostegno prima fascia

Sostegno seconda fascia

Personale educativo

Prima fascia GPS 

Seconda fascia GPS

Comunicato Ministero

Graduatorie provinciali, Azzolina firma l’ordinanza: ora assegnazione delle cattedre più rapida ed efficiente

Domanda telematica

Per la prima volta tutto il procedimento sarà online. Sia domanda, sia scelta delle scuole. Un procedimento che snellirà sia il processo di presentazione che la verifica dei punteggi da parte dell’ufficio Scolastico.

I punteggi saranno noti a fine agosto

Non si dichiarano estremi dei 24 CFU né di esami o CFU aggiuntivi per accedere alla classe di concorso. Chi e come controllerà?

Requisiti di accesso: GPS avranno due fasce

Si sceglie una sola provincia per tutte le classi di concorso a cui si ha accesso

Le graduatorie provinciali per le supplenze saranno suddivise in due fasce, una per i docenti in possesso dell’abilitazione e una per i docenti in possesso del titolo di studio.

Titoli di accesso alle Graduatorie provinciali per le supplenze

N.B. Anno di servizio 2019/20 vale. Come inserire contratto al 31 agosto 2020

Servizio su sostegno vale anche per classi di concorso

N.B. Diplomati magistrale e laureati SFP possono iscriversi anche in seconda fascia GPS Personale educativo Leggi tutto

N.B. Docenti già inseriti dal 2017 non hanno obbligo dei 24 CFU

Cosa possono fare docenti inseriti in GaE

Sono iscritto in GaE e prima fascia GI. Devo iscrivermi in GPS? Quali vantaggi

Supplenze

Possono essere

  • fino al 31 agosto
  • fino al 30 giugno
  • temporanee (max ultimo giorno di lezione)

Per l’attribuzione delle supplenze fino al 31 agosto e 30 giugno si utilizzano le GaE (Graduatorie ad esaurimento).

Per i posti residui dalle GaE sarà possibile attingere dalle graduatorie provinciali per le supplenze (GPS).

Categorie protette hanno riserva dei posti per supplenze al 31 agosto e 30 giugno

Graduatorie di istituto

Saranno ancora costituite da prima, seconda e terza fascia e rimangono di competenza dei Dirigenti Scolastici, che le utilizza per il conferimento delle supplenze temporanee (max ultimo giorno di lezione).

Cosa significa graduatorie di istituto provinciali

La trasformazione delle graduatorie di istituto in graduatorie provinciali era stata disposta dall’articolo 1-quater del decreto 126/2019, che modifica la legge n. 124/1999, prevedendo:

  • la costituzione di specifiche graduatorie provinciali distinte per posto e classe di concorso;
  • la costituzione di una specifica graduatoria provinciale per i soggetti in possesso del titolo di specializzazione sul sostegno

I posti al 30 giugno e 31 agosto saranno assegnati dopo la convocazione, da parte degli Uffici Scolastici, dei docenti delle graduatorie ad esaurimento.

Per i posti al 30 giugno e 31 agosto nella domanda il docente sceglie l’intera provincia

Venti scuole per le supplenze brevi e saltuarie: le graduatorie di istituto

Le graduatorie di istituto saranno suddivise in tre fasce

  1. la prima fascia corrisponde all’attuale prima fascia di istituto (docenti abilitati inseriti in GaE)
  2.  la seconda fascia è costituita dagli aspiranti presenti in GPS di prima fascia che scelgono, nella stessa provincia, fino a venti istituzioni scolastiche (abilitati non inseriti in GaE)
  3. la terza fascia è costituita dagli aspiranti presenti in GPS di seconda fascia che scelgono, nella stessa provincia, fino a venti scuole (non abilitati)

Le graduatorie di istituto di prima fascia corrispondono alle graduatorie di prima fascia già vigenti per il triennio 2019/22.

I punteggi e le posizioni spettanti nelle graduatorie di istituto di seconda e terza fascia saranno invece determinati sulla base dei dati presentati per l’iscrizione nelle GPS.

I docenti potranno scegliere, nella stessa provincia di inserimento,  fino a 20 scuole per coprire le supplenze brevi e saltuarie (fino a venti scuole si intende per ogni classe di concorso, posto di insegnamento o posto di sostegno).

Si tratta di quelle supplenze che servono per sostituire i docenti in malattia, gravidanza, aspettativa breve, ossia quelle situazioni contingenti che non è possibile prevedere ad inizio anno scolastico.

Il contratto per supplenza temporanea può avere come durata massima fino all’ultimo giorno di lezione (data di solito  diversa in ciascuna regione).

Le supplenze temporanee saranno assegnate dai Dirigenti Scolastici, che scorreranno gli elenchi a disposizione.

Non è possibile prevedere a priori in quali scuole ci saranno queste supplenze, in quanto sono determinate da circostanze non prevedibili a priori, come ad es. la malattia.

Ecco come si effettua la scelta delle scuole

Graduatorie provinciali, spaventa la supplenza lontano da casa. È possibile scegliere solo le 20 scuole di istituto?

Validità biennale

Le graduatorie avranno validità biennale 2020/21 e 2021/22, in modo da ristabilire l’allineamento di tutte e tre le fasce delle graduatorie di istituto.

Chi controlla le domande

La procedura di validazione e definizione delle graduatorie  competerà agli uffici scolastici territoriali con il possibile supporto delle istituzioni scolastiche.

Con questa novità le segreterie saranno alleggerite da un compito gravoso che si inseriva tradizionalmente in un periodo già denso di incombenze.

Inoltre permetterà di avere una maggiore uniformità nella valutazione delle istanze, riguardo al calcolo dei punteggi e anche alla validazione dei titoli di accesso alle singole classi di concorso che, con l’ultimo riordino, in taluni casi, è di difficile interpretazione e ha creato contenziosi.

Dati dei docenti nell’Anagrafe telematica nazionale

Infine la procedura telematica permetterà di archiviare i dati degli aspiranti docenti nell’anagrafe telematica nazionale dei docenti, voluminoso e costoso database nazionale, già previsto nel 2011 dall’allora ministro del MIUR Maria Stella Gelmini, che aveva avuto non pochi detrattori e il cui progetto era stato momentaneamente accantonato, ma che ultimamente sembra aver risvegliato l’interesse da parte del dicastero.

Lo scopo di questo data base sarebbe quello di fornire ai genitori uno strumento in più per la valutazione delle istituzioni scolastiche, attraverso l’analisi on line del curriculum dei docenti e di porre le basi a una ragionata e funzionale carriera del corpo docente.

Le FAQ di Orizzonte Scuola

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia