Graduatorie di istituto, depennamento ITP se Consiglio di Stato dà ragione al Miur

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Parere USR Toscana su ITP

Così l’USR Toscana ha espresso il proprio parere sulla nota del 25/09/2018 formulata da alcuni dirigenti scolastici della provincia di Lucca e Massa Carrara, concordando con il loro operato.

Ne consegue che i docenti nella suddetta condizione, devono essere depennati dalla seconda fascia delle graduatorie di istituto. Infatti, l’ordinanza del Consiglio di Stato che ha accolto la misura cautelare presentata dal MIUR, sospendendo l’efficacia delle sentenza appellata, li ha privati del titolo idoneo per la permanenza nella suddetta seconda fascia delle graduatorie di istituto.

I docenti a questo proposito lamentano la differente interpretazione che dovrebbe derivare dalla circolare del Miur del 28 agosto 2018, in quanto tale orientamento del Consiglio di Stato non è ancora definitivo.

Circolare Miur

Riguardo agli ITP la circolare del 28 agosto con cui il Miur fornisce le indicazioni per le attribuzioni delle supplenze per l’a.s. 2018/19 del chiarisce tre circostanze

1) depennamento per docenti inseriti nelle sentenze citate

2) inserimento con riserva nel caso di provvedimenti giudiziali favorevoli in attesa della sentenza di merito

3) inserimento a pieno titolo in caso di sentenze passate in giudicato

Ne consegue che, nelle nuove graduatorie, eventuali altri casi differenti da questo non possono essere tenuti in considerazione.

Graduatorie di istituto: no II fascia per ITP senza provvedimento cautelare

Versione stampabile
anief
soloformazione