Graduatorie di istituto, definitive a Milano. Molti over 50: anche architetti e avvocati in lista. In classe senza esperienza in vista del concorso 2018

WhatsApp
Telegram

L’ufficio Scolastico di Milano comunica che è stato fissato, come termine unico per la pubblicazione delle graduatorie di istituto definitive per il triennio 2017/20 in tutte le istituzioni scolastiche il giorno 22/09/2017.

Più o meno in linea con le altre province, che pure hanno ricevuto un numero minore di domande.

Milano e Monza hanno infatti raggiunto un record, oggi evidenziato dal Corriere.it: 41mila domande per la III fascia, a cui vanno sommate quelle di II fascia (ma in questo caso si tratta di docenti già in possesso di abilitazione). Il numero maggiore di domande negli istituti tecnici e professionali per la secondaria.

A candidarsi infatti non sono solo neolaureati (ricordiamo che il precedente aggiornamento risaliva al 2014), ma anche professionisti di altri settori: architetti, avvocati, commercialisti in cerca di ricollocazione professionale. Un sentore di ciò si era avuto già nel periodo di presentazione delle domande, come anticipato da OrizzonteScuola. Graduatorie di istituto: anche over 40 e dipendenti di aziende in crisi presentano domanda. Ma per il ruolo bisognerà superare concorso e 3 anni di tirocinio

“Serve una riflessione anche sul tema della qualità che dobbiamo garantire anche quando nelle classi entrano insegnanti senza esperienza”, dice il provveditore Marco Bussetti. “L’esperienza non è una garanzia”, la replica dalla Cisl.

“I docenti più esperti faranno da tutor ai nuovi colleghi” spiega la Preside del Feltrinelli

Ricordiamo che la terza fascia delle graduatorie di istituto viene utilizzata dai Dirigenti Scolastici per l’attribuzione delle supplenze (da quelle brevi a quelle più lunghe come maternità e malattie, fino a quelle al 30 giugno/31 agosto se rimaste libere dopo lo scorrimento delle altre fasce).

Ma si tratterà sempre e solo di supplenze: per chi non rientra nella fase transitoria perchè ha già svolto 3 anni di servizio l’accesso al ruolo è regolamentato dal Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. 59  entrato in vigore il 31 maggio 2017.

Si tratterà di affrontare e superare un concorso su base regionale. Sulla base della graduatoria di merito i vincitori del concorso sono ammessi al percorso FIT (Formazione Iniziale e tirocinio) della durata di 3 anni, nel limite corrispondente ai posti che si prevede si rendano vacanti e disponibili rispettivamente nel terzo e nel quarto anno scolastico successivi a quello in cui e’ previsto l’espletamento delle prove concorsuali. Leggi il decreto

WhatsApp
Telegram

ASUNIVER e MNEMOSINE, dottorato di ricerca in Spagna: cresci professionalmente e accedi alla carriera universitaria con tre anni di congedo retribuito