Graduatorie di istituto: decreto imminente, con vecchie tabelle di valutazione dei titoli

di Lalla
ipsef

Lalla – Vittoria dei sindacati? Forse sì, o forse anche dell’incertezza che accompagna i provvedimenti per i docenti precari. Il ministero ha comunicato ai sindacati (non c’è stato un incontro in merito, le conversazioni sulle graduatorie si svolgono in maniera informale, a margine di convocazioni su altri argomenti) che il ritardo nella pubblicazione delle GI deriva adesso dalla trasformazione in legge del DL Sviluppo, attesa per il 12 luglio, che trasforma le graduatorie in triennali. I sindacati hanno chiesto di operare come le graduatorie ad esaurimento: prima la pubblicazione delle domande, e poi la trasformazione in triennali.

Lalla – Vittoria dei sindacati? Forse sì, o forse anche dell’incertezza che accompagna i provvedimenti per i docenti precari. Il ministero ha comunicato ai sindacati (non c’è stato un incontro in merito, le conversazioni sulle graduatorie si svolgono in maniera informale, a margine di convocazioni su altri argomenti) che il ritardo nella pubblicazione delle GI deriva adesso dalla trasformazione in legge del DL Sviluppo, attesa per il 12 luglio, che trasforma le graduatorie in triennali. I sindacati hanno chiesto di operare come le graduatorie ad esaurimento: prima la pubblicazione delle domande, e poi la trasformazione in triennali.

La tabella di valutazione dei titoli, che aveva già scatenato la corsa all’aggiornamento da parte dei docenti, rimarrà invariata. Il ministero non ha fatto in tempo a recepire in merito il parere del CNPI ed avendo ricevuto forte dissenso da parte delle Organizzazioni sindacali, alle quali era stata presentata nella riunione del 13 giugno, ha preferito mantenere quella utilizzata finora, della quale però si spera si siano corrette delle imperfezioni evidenziate nel corso degli anni, in particolare per la valutazione di master e corsi di perfezionamento (i titoli più gettonati). Un ripensamento del quale forse non si conosceranno mai fino in fondo le vere ragioni.

Vi proponiamo i resoconti sindacali sull’argomento:

UIL – A margine dell’incontro, l’amministrazione ha fornito ai sindacati anche un’informativa sulle graduatorie d’istituto, in particolare su due aspetti:
– Le graduatorie di III fascia d’istituto verranno rinnovate, come chiesto da tutti i sindacati, con le vecchie tabelle;
– Il motivo del ritardo è legato all’approvazione del Decreto Legge sullo sviluppo (D.L. 70) che prevede la triennalizzazione delle graduatoria di III fascia.
Tutti i sindacati hanno chiesto all’amministrazione di accelerare al massimo le procedure per la pubblicazione di dette graduatorie per evitare che la presentazione delle domande ricada completamente nel mese di agosto.

FGU – Fuori tavolo si sono chieste notizie sulla tempistica delle graduatorie d´istituto: è stato riferito che si è in attesa dell´approvazione finale del decreto sullo sviluppo. È stato chiarito comunque che le tabelle di valutazione restano immutate.

Snals – Nell’ambito della riunione al MIUR, relativa alle utilizzazioni e assegnazioni provvisorie, la delegazione SNALS-Confsal, facendosi interprete delle giuste, continue e pressanti richieste delle strutture provinciali e regionali del Sindacato e dei diretti interessati, ha, ancora una volta, sollecitato l’emanazione del D.M. relativo alla formulazione delle graduatorie di istituto di II e III fascia per il personale docente, con l’utilizzo, anche relativamente alla III fascia, della vecchia tabella di valutazione.
La delegazione MIUR ha comunicato la volontà di emanare, quanto prima, il D.M. non appena sarà approvato il decreto 70, in corso di conversione, in modo da prevedere la triennalità di validità delle graduatorie. Ha precisato, altresì, che il D.M. utilizzerà la vecchia tabella di valutazione.
La nostra delegazione ha richiesto di emanare subito il D.M., modificando, poi, dopo la conversione del decreto legge, il periodo di validità delle graduatorie di istituto da biennale a triennale; ciò per non perdere ulteriori giorni; l’Amministrazione si è riservata una valutazione sul tale ultima richiesta; è prevedibile, quindi, che la presentazione delle domande debba avviarsi a partire dalla prossima settimana.

Cisl Latina – Secondo voci ministeriali ritenute attendibili, tra il 5 e l’8 luglio verrà pubblicato il decreto ministeriale che permetterà l’inserimento / aggiornamento delle graduatorie d’istituto per i docenti abilitati, non inclusi nelle GaE, ed i non abilitati.
La domanda dovrà essere prodotta in formato cartaceo alla scuola capofila (la prima indicata nell’elenco delle scuole prescelte), entro 30 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale del decreto.
L’elenco delle scuole prescelte (nelle cui graduatorie il docente chiede di essere incluso, per gli insegnamenti per i quali possiede l’abilitazione/titolo di studio idoneo) dovrà essere chiesto invece con la procedura istanze on line del MIUR, probabilmente durante lo stesso periodo.

Versione stampabile
anief
soloformazione