Graduatorie di istituto: anche per diplomati magistrale in GaE o in ruolo con riserva

Stampa

Diplomati magistrale: sia i docenti inseriti in GaE con riserva sia i docenti già di ruolo sempre con riserva possono essere interessati alla compilazione della domanda per le graduatorie provinciali per le supplenze (GPS) e di istituto. Scadenza 6 agosto. 

Una delle novità inserite all’interno dell’Ordinanza n.60 che disciplina l’istituzione delle graduatorie provinciali e di istituto e il conferimento delle relative supplenze per il personale docente ed educativo, è presente nell’art.16 comma 3 che recita:

“Ai fini di cui all’articolo 4 del decreto-legge 12 luglio 2018, n. 87, convertito, con modificazioni, dalla legge 9 agosto 2018, n. 96, i soggetti immessi in ruolo con riserva possono fare domanda di inclusione nelle corrispettive GPS. L’inclusione diviene effettiva all’esito del relativo contenzioso, qualora lo stesso porti alla risoluzione del contratto a tempo indeterminato”

Chi sono i docenti dell’art. 16 comma 3 dell’ordinanza

Potranno presentare domanda di inserimento nelle GPS e nelle graduatorie d’istituto della stessa o di altra provincia

  • anche i soggetti inseriti nelle graduatorie ad esaurimento, sia per la medesima classe o insegnamento per cui sono nella GAE, che per altre classi di concorso.

Inoltre, i soggetti assunti in ruolo con clausola risolutiva con la vertenza ancora in corso (diplomati magistrali) potranno iscriversi nelle GPS della primaria e infanzia nella stessa provincia in cui sono di ruolo o anche in un’altra, in modo da garantire l’accesso alle supplenze anche laddove arrivasse la sentenza negativa che comporta la decadenza dalla GAE e dalla prima fascia.

Rimangono ferme le tutele previste nel Decreto Legge 126/19, con la trasformazione dei contratti al 30 giugno in caso di sentenze notificate dopo 20 giorni dall’inizio delle lezioni.

Diplomati magistrali immessi in ruolo

Ricordiamo che la situazione dei diplomati magistrali, compresi quelli immessi in ruolo con riserva, aspetta una risoluzione da anni, contenziosi che hanno messo in discussione il valore abilitativo e quindi di inserimento nelle graduatorie permanenti del titolo di accesso, (sentenza del Consiglio di Stato n.11 del 20 dicembre 2017:“manca una norma che riconosca il diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002 come titolo legittimante l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento…. Ugualmente, l’invocato valore abilitante (inteso, secondo la tesi dei ricorrenti, come requisito di per sé sufficiente a consentire l’inserimento nelle graduatorie permanenti) non può ricavarsi nemmeno dalla previsione contenuta nell’articolo 15, comma 7, del d.P.R. 23 luglio 1998, n. 323”.

Il destino dei docenti immessi in ruolo è quindi ancora oggi legato a risoluzioni da parte degli organi competenti.

Il DM 60 dà però la possibilità ai docenti di ruolo con vertenza in corso, di iscriversi nelle GPS e in quelle di istituto , fermo restando che il loro inserimento sarà determinato dalla soddisfazione dei giudizi pendenti e dalla eventuale risoluzione dei contratti a tempo indeterminato, al fine di dare loro la possibilità di continuare a lavorare attraverso l’assegnazione di incarichi di supplenza annuale o fino al termine delle attività didattiche tramite le GPS.

Cosa possono fare i docenti diplomati magistrale già in GaE con riserva

I docenti che hanno conseguito il diploma magistrale entro l’a. S. 2001/2002 sebbene inseriti con riserva nelle GAE,  possono far domanda di inserimento nelle GPS dal momento che lo stessa ordinanza all’art.3 comma 4 prevede che: “I soggetti inseriti nelle GAE possono presentare domanda di inserimento nelle GPS di prima e seconda fascia cui abbiano titolo in una provincia, anche diversa dalla provincia di inserimento in GAE o dalla provincia scelta per l’inserimento nella prima fascia delle graduatorie di istituto per il triennio 2019/2020, 2020/2021, 2021/2022, ai sensi dell’articolo 9-bis del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 24 aprile 2019, n. 374”.

I diplomati magistrali potranno presentare l’istanza di inserimento nelle GPS di prima fascia così come nella II fascia delle graduatorie di istituto scegliendo anche di optare per una provincia diversa da quella di appartenenza e nel caso dovessero esserci dei riscontri negativi sulle sentenze in atto, poter continuare a lavorare su incarichi.

Graduatorie provinciali e di istituto per le supplenze, domanda entro il 6 agosto. ISTRUZIONI [Speciale]

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!