Graduatorie di istituto, 24 punti per anno scolastico ad assegni di ricerca? Allarme docenti precari

Stampa

Nuove graduatorie provinciali e di istituto: quanti punti avrà il docente, titolare di un assegno di ricerca, che per quello stesso anno scolastico ha ricevuto una supplenza? 

E’ quello che chiede alla nostra redazione un gruppo di insegnanti, che sottolinea

Nell’allegato A/4 “Tabella dei titoli valutabili per le graduatorie provinciali di II fascia per le supplenze del personale docente nella scuola secondaria di primo e secondo grado.” si legge che “l’attività di ricerca scientifica sulla base di assegni ai sensi dell’articolo 51, comma 6, della legge 27 dicembre 1997 n. 449, ovvero dell’articolo 1, comma 14, della legge 4 novembre 2005 n. 230, ovvero dell’articolo 22 della legge 30 dicembre 2010, n. 240″, attribuisce 12 per ciascun titolo.

Lo stesso punteggio di 12 punti viene attribuito per un intero anno di insegnamento scolastico specifico sulla classe di concorso.

Dato che le nuove GPS sono graduatorie per l’insegnamento, ci risulta sovrastimato l’attribuzione di 12 punti per attività di ricerca scientifica su base di assegni, in quanto attività diversa dall’insegnamento.

Inoltre, facciamo notare, che è possibile richiedere alla scuola di servizio l’aspettativa per assegnisti di ricerca. Il periodo di aspettativa fino al termine delle attività didattiche non viene retribuito, ma può essere utile ai fini giuridici e quindi riconosciuto nell’aggiornamento delle graduatorie.

In questo caso ci auspichiamo che, chi ha usufruito dell’aspettativa per assegnisti di ricerca, nello stesso anno non possa caricare nelle nuove GPS i 12 punti per l’insegnamento su CdC più i 12 punti da assegnista, per un totale di 24 punti annui.”

Attesa per oggi la pubblicazione del decreto, in cui saranno indicate le date e le istruzioni per la compilazione della domanda.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia