Graduatorie di istituto 2017, stanno per scadere. Scuole dovranno utilizzare nuovi elenchi

Stampa

Le graduatorie di istituto del triennio 2017/20 al capolinea: la loro vigenza decadrà con la pubblicazione dei nuovi elenchi stilati sulla base dell’OM n. 60 del 10 luglio 2020. E’ stato possibile presentare la domanda per inserirsi nei nuovi elenchi entro il 6 agosto.

Se non ho rinnovato l’iscrizione in graduatoria potrò ancora essere chiamata per le supplenze?

Una nostra lettrice chiede

“sono iscritta alle graduatorie in III fascia dal 2017 e quest’anno non ho potuto aggiornare la mia posizione non riuscendo ad accedere alle GPS. Sono previsti ricorsi contro tale procedura perché è stata attiva soltanto due settimane in un periodo particolare com’è quello di luglio e agosto, aggravato dalla situazione di emergenza da Covid-19? Le scuole nelle quali risultavo in graduatoria pre GPS potranno comunque contattarmi per le supplenze, sebbene il mio punteggio non sia aggiornato? Vi porgo i miei più sentiti ringraziamenti.”

A parte la questione ricorsi sul tempo esiguo assegnato per la presentazione della domanda, per la quale non sappiamo esprimerci, dal punto di vista tecnico la collega non comparirà più in nessuna graduatoria utile per le supplenze.

L’OM n. 60/2020 afferma infatti all’art. 16 comma 6 “All’atto della costituzione delle GPS di cui alla presente ordinanza decadono le graduatorie di
istituto di seconda e terza fascia costituite ai sensi del decreto del Ministro dell’istruzione, dell’università e della ricerca 1 giugno 2017, n. 374.”

Quindi chi non ha richiesto l’iscrizione nelle nuove graduatorie non comparirà più nei nuovi elenchi.

La costituzione delle graduatorie di istituto tra l’altro è stata accompagnata da una novità: le graduatorie sono diventate provinciali, per cui si parteciperà per tutte le supplenze al 31 agosto o 30 giugno nelle scuole della provincia scelta, mentre le graduatorie di istituto “classiche” sono gli elenchi che ogni istituto scolastico utilizzerà per l’assegnazione delle supplenze temporanee.

La data di pubblicazione delle nuove graduatorie

Il Ministero l’ha inserita in cronoprogramma per il 1° settembre (qualche dubbio continuiamo a nutrirlo). In ogni caso mancano pochi giorni. Anche se dovessero essere non perfette  – l’operazione di valutazione è stata particolarmente travagliata – le graduatorie verranno pubblicate. Gli Uffici Scolastici non stanno accettando infatti eventuali rettifiche o integrazioni ad eventuali errori materiali.

Le domande di messa a disposizione

Diventano l’ultima spiaggia per chi non si è inserito nei tempi regolari. Non sappiamo ancora se la messa a disposizione sarà regolata nell’annuale circolare sulle supplenze (anche questa in ritardo).

Elenchi degli esclusi (non tutti gli Uffici Scolastici hanno ancora pubblicato)

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur