Graduatorie ATA, valido il servizio svolto presso le ASL e Camere di Commercio. Sentenza

WhatsApp
Telegram

Personale ATA, sentenza Tribunale di Brindisi: riconosciuta piena valutazione al servizio svolto presso le ASL e presso le Camere di Commercio. 

Ci si auspica, commenta il segretario generale prof. Raffaele Di Lecce di Confal Scuola, che tali pronunce giurisprudenziali possano rappresentare un valido precedente ed un monito per le amministrazioni scolastiche nella redazione delle future graduatorie. Complimenti al segretario Schifone Francesco responsabile della sede di Brindisi nonché segretario nazionale della Confal scuola e all’ Avv. Sar Piero Giordano per il lavoro svolto.

Il servizio prestato presso le ASL e presso le Camere di Commercio è certamente qualificabile come servizio prestato alle dirette dipendenze delle amministrazioni statali o negli enti locali e deve essere valutato ai fini del punteggio in graduatoria.

Lo ha stabilito il Tribunale di Brindisi con sentenza del 15 settembre 2022. Il lavoratore, patrocinato dalla Confal Scuola – Sede di Oria, assistito dall’Avv. Sar Piero Giordano, dopo aver adito il Tribunale di Brindisi, a conclusione del giudizio, si è visto così riconoscere il diritto alla riattribuzione del punteggio nell’ambito delle graduatorie di circolo e di istituto, che gli era stato decurtato dall’amministrazione scolastica, la quale riteneva che il servizio prestato presso le Asl non si configurerebbe come servizio prestato alle dirette dipendenze delle Amministrazioni Statali.

Già in precedenza, il Tribunale di Brindisi, con analogo ragionamento, aveva riconosciuto la piena valutazione del servizio prestato da una lavoratrice, alle dipendenze della Camera di Commercio.

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

“Come compilare il nuovo pei pagina dopo pagina”. Dal 3 ottobre un nuovo corso tecnico/pratico di Eurosofia