Graduatorie ATA terza fascia, verrà escluso chi presenta domanda in due o più province

Stampa

Graduatorie ATA terza fascia valide per il triennio 2021/22, 2022/23, 2023/24: guida alla compilazione della domanda da presentare attraverso Istanze on line entro il 22 aprile 2021. Bisogna prestare attenzione ad alcune indicazioni importanti. Si può presentare una sola domanda. In questa vanno inseriti tutti i profili ai quali si ha accesso in base ai propri titoli di studio. Di conseguenza si può scegliere una e una sola provincia in cui comparire in graduatoria per il triennio di validità degli elenchi.

Si può scegliere un’unica provincia e fino a 30 scuole

La provincia di destinazione della domanda può essere diversa rispetto a quella del 2017, ma sia per gli aspiranti che aggiornano la domanda sia per i primi inserimenti la provincia da scegliere è una sola.

Il dm n. 50 del 3 marzo 2021 afferma

Nella domanda l’aspirante indica, ai fini dell’inclusione nelle graduatorie di circolo e d’istituto di terza fascia, sino a un massimo di 30 istituzioni scolastiche della medesima ed unica provincia per l’insieme dei profili professionali cui ha titolo.

Nel limite delle trenta istituzioni scolastiche, l’aspirante deve includere l’istituzione scolastica destinataria dell’istanza. ”

Quindi le scuole da scegliere possono essere da 1 a 30, ma devono appartenere tutte ad un unica provincia.  La domanda è indirizzata all’istituzione scolastica scelta dall’aspirante per la valutazione dell’istanza.

Non si possono scegliere le province di Trento,  Bolzano e Valle d’Aosta

Non possono essere individuate come istituzioni destinatarie della domanda quelle delle province di Bolzano, Trento e della regione Valle D’Aosta in quanto le relative Autorità
adottano specifici ed autonomi provvedimenti per il reclutamento del personale amministrativo, tecnico ed ausiliario della scuola  (Art. 5 comma 3)

Il chiarimento è importante perché riceviamo in redazione messaggi da parte degli utenti

Si può inviare la domanda per graduatoria personale ATA in due province diverse? Cioè io ne ho già inviata una nella mia provincia di residenza ma sono al confine con un’altra e le scuole sarebbero anche più vicine, posso fare un’altra domanda mantenendo anche la prima?

Escluso chi presenta domanda in due province

Commettere l’errore di presentare domanda in due province comporta l’esclusione dalla procedura per tutto il triennio 2021/23.

art. 7 comma 2 “La presentazione di domande per più province comporta, oltre all’esclusione dalla procedura in esame, anche l’esclusione da tutte le graduatorie di circolo o di istituto in cui si chieda l’inserimento e la decadenza dalle graduatorie di circolo o di istituto in cui l’aspirante sia inserito” Tutti i motivi per cui si può essere esclusi

E se la supplenza nella provincia indicata non arriva?

In quel caso si potrà pensare a inviare una domanda di messa a disposizione fuori graduatoria, che i Dirigenti Scolastici potranno utilizzare in caso di graduatorie esaurite per il profilo di interesse.

Per questo motivo è bene riflettere sulla scelta della provincia. Alcuni consigli utili

Graduatorie ATA terza fascia: come si compila la domanda, passo dopo passo. Dalla scelta della provincia al codice per l’inoltro. LE GUIDE

Stampa
Pubblicato in ATA

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur