Graduatorie ATA terza fascia, numerosi candidati hanno cliccato CONFERMA e non AGGIORNAMENTO. Si valuta il servizio dal 2017?

Stampa

Graduatorie ATA terza fascia valide per il triennio 2021/24: le segreterie scolastiche ci comunicano che numerosi candidati, in fase di presentazione della domanda, hanno erroneamente cliccato su “Conferma” ma era loro intenzione AGGIORNARE il profilo o i profili. Cosa è accaduto e come risulta la domanda. Occorre un chiarimento da parte del Ministero.

Conseguenze per chi ha cliccato CONFERMA invece di AGGIORNAMENTO

L’errore viene segnato dalle segreterie scolastiche alle prese con la valutazione delle domande. Seppure il lavoro sia agevolato dal supporto informatico, ci sono alcune situazioni che meritano attenzione.

Cosa è accaduto

Alcuni aspiranti, già inseriti in graduatoria dal 2017, nella fase di compilazione della domanda nel menu a tendina hanno cliccato su CONFERMA invece di AGGIORNAMENTO

L’opzione conferma doveva essere scelta dall’aspirante che “non deve aggiornare il punteggio, ossia nel caso in cui non si siano conseguiti nuovi titoli di valutazione rispetto alla domanda del 2017. Vale anche per chi, con lo stesso punteggio del 2017, sceglie di cambiare provincia”

L’opzione aggiornamento andava scelta invece dall’aspirante che, già inserito in graduatoria dal 2017, doveva aggiornare il punteggio, sia se maturato nel triennio 2018/21, sia se già in possesso ma non dichiarato nella domanda del 2017.

Il sistema ha consentito agli aspiranti che hanno cliccato Conferma di inserire il nuovo punteggio, e questo è anche visualizzabile nella domanda.

Pertanto la domanda è assolutamente corretta, se non per l’inghippo iniziale di CONFERMA/AGGIORNAMENTO

Le conseguenze

La conseguenza però è che il sistema recepisce l’opzione CONFERMA e non valuta i servizi dichiarati. Nella schermata di valutazione della domanda infatti non compaiono.

Cosa fare?

Il dilemma delle segreterie:  considerare aver cliccato su Conferma un errore materiale e procedere alla valutazione “manuale ” dei servizi o porre un blocco e quindi dare per buono il Conferma e mantenere l’inserimento del candidato senza l’aggiornamento del punteggio?

Purtroppo non è possibile fornire una risposta, in quanto ci dovrebbe essere una regia ministeriale che si facesse carico delle problematiche comuni e fornisse una risposta valida per tutti gli aspiranti. Altrimenti ci saranno segreterie che valuteranno in un modo e altre si comporteranno diversamente.

Si pone l’accento sul fatto che il sistema all’opzione CONFERMA non ha bloccato l’inserimento del servizio (operazione che avrebbe consentito all’aspirante di rendersi conto dell’errore), i servizi compaiono correttamente nel PDF della domanda.

Tra l’altro, trattandosi perlopiù di servizi svolti dal 2017 in poi, sono noti al Ministero tramite il proprio database SIDI.

Si porta a conoscenza ad es. questa sentenza GPS, errori materiali: docente ottiene valutazione di servizi non indicati nella domanda ma noti al Ministero. Sentenza

Pertanto il nostro parere è che aver cliccato su CONFERMA vada considerato alla stregua di errore materiale. Come detto, si tratta di un parere, non supportato da avallo normativo, che allo stato attuale non esiste.

Graduatorie ATA terza fascia: punteggio per servizio, numero domande per provincia, pubblicazione graduatorie [GUIDA]

Stampa
Pubblicato in ATA

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur