Graduatorie ATA terza fascia, Dal Pino (Anief): “Se aggiornamento si fa nel 2024 bando tra maggio e giugno, ecco perché”

WhatsApp
Telegram

Se l’aggiornamento delle graduatorie ATA di terza fascia si farà nel 2024, il bando non potrà arrivare prima di maggio-giugno. A spiegare i motivi, già accennati ieri dalla nostra redazione, è stata in diretta oggi Cristina Dal Pino di Anief.

Il CCNL 2019-21 ha previsto il nuovo ordinamento professionale ATA. Questo entrerà in vigore dal 1° maggio 2024, per questo motivo – ha spiegato Dal Pino – non è possibile ipotizzare l’aggiornamento “prima del periodo maggio-giugno”.

La segretaria nazionale Anief, in merito ai dubbi circa la possibilità di fare in tempo ad avere le graduatorie pronte per settembre con le domande nel periodo primaverile-estivo, si è detta “fiduciosa”, anche se magari “non si riesce per il primo settembre, si riuscirà per il 15, dobbiamo farcela“.

Peraltro, ricordiamo che il precedente aggiornamento è stato fatto tra marzo e aprile, con chiusura delle domande il 26 aprile 2021.

I dubbi sull’aggiornamento nel 2024

L’aggiornamento è previsto nel 2024 per naturale scadenza delle graduatorie vigenti. Tuttavia un emendamento della maggioranza ha messo in campo la possibilità di una proroga delle graduatorie al 2025 con conseguente slittamento dell’aggiornamento al prossimo anno.

L’ipotesi è stata poi riformulata, notizia di ieri, con la possibilità di aggiornamento nel 2024 consentendo a tutti di inserirsi con riserva in caso di non possesso della certificazione internazionale di alfabetizzazione digitale, requisito di accesso obbligatorio per tutti i profili (ad esclusione del collaboratore scolastico) dall’entrata in vigore del nuovo ordinamento ATA (1° maggio 2024).

Si attende l’esito del voto dell’emendamento.

La diretta dell’8 febbraio con Dal Pino (Anief)

WhatsApp
Telegram
Pubblicato in ATA

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri