Argomenti Chiedilo a Lalla

Tutti gli argomenti

Graduatorie ATA, la via più breve per l’immissione in ruolo nel profilo di assistente amministrativo

Stampa

Graduatorie terza fascia personale ATA: vale la pena accettare supplenze anche in altri profili, pur di raggiungere l’obiettivo del ruolo come assistente amministrativo?

Attualmente sto svolgendo una supplenza breve come collaboratrice scolastica che finirà il 10.06.2021. Ho deciso di accettare per poter accumulare punteggio così da aumentare anche quello come assistente amministrativo. Il mio obbiettivi è infatti quello di riuscire ad ottenere nel futuro un posto a tempo indeterminato come assistente amministrativo. Vorrei avere delucidazioni su quale sia la migliore strada da percorrere per raggiungere il tale fine (meglio prendere prima il ruolo come CS e poi fare il cambio profilo oppure meglio accettare solo supplenze come AA?) In attesa di una sua risposta, la saluto cordialmente..

di Giovanni Calandrino – diciamo che la strada migliore è cumulare più servizio possibile fra le proposte di supplenza che arrivano.

Sappi che, nelle graduatorie di III fascia ATA, il servizio specifico di assistente amministrativo è valutato a punteggio intero (0,50 punti al mese o frazione superiore a 15 giorni), mentre il servizio prestato nel profilo di collaboratore scolastico è valutato come “altro servizio” e dunque 0,10 punti al mese (o frazione superiore a 15 giorni) nel profilo di AA, ovviamente se il suddetto servizio è prestato su scuole statali.

Un altro aspetto da prendere in considerazione è che il servizio prestato su CS non è valutabile per il raggiungimento del requisito dei 24 mesi (ovvero 23 mesi e 16 gg.) di servizio per entrare nelle graduatorie permanenti, obbiettivo fondamentale per la futura immissione in ruolo.

Oggettivamente i posti disponibili in organico come CS sono nettamente superiori rispetto ai posti di AA ed è per questo che la strada per raggiungere il traguardo del tempo indeterminato sul profilo di amministrativo sarà più difficile.

Ovviamente rimane aperta anche la possibilità di accettare supplenze annuali su posti di AA una volta raggiunta l’immissione in ruolo come CS in applicazione dell’art. 59 del CCNL.

La strada dei passaggi di profilo è solo un sogno!

La strada più efficace sarebbe stata la procedura dei passaggi verticali, che di fatto è bloccata dal 2010 (l’ultimo provvedimento risale al lontano 2010, con decreto direttoriale del 28 gennaio 2010, n. 979).

Il suddetto decreto riapriva le procedure selettive per i passaggi del personale amministrativo tecnico e ausiliario (ATA) dall’area contrattuale inferiore all’area immediatamente superiore, ai sensi dell’articolo 1, comma 2, della sequenza contrattuale 25 luglio 2008.

Procedura concorsuale che non è stata più ripresentata negli anni avvenire e ad oggi non ci sono novità. Peccato perché è l’unica possibilità di carriera del personale ATA.

Stampa
Chiedilo a Lalla

Invia il tuo quesito a [email protected]
Le domande e le risposte saranno rese pubbliche, non si accettano richieste di anonimato o di consulenza privata.

Eurosofia: 5 nuovi preziosi webinar formativi gratuiti per i concorsi scuola e sul nuovo Pei. Non perderteli. Registrati ora