Graduatorie ad esaurimento, titoli insegnamento inglese: quali sono e come inserirli

Stampa

Le graduatorie ad esaurimento sono in corso di aggiornamento per il triennio 2019/20, 2020/21, 2021/22.

Una lettrice ci chiede:

Quali titoli sono validi per l’insegnamento della lingua inglese alla scuola primaria? Come dichiararli in graduatoria? Come vengono graduati i docenti interessati?

Rispondiamo ai quesiti della nostra lettrice.

Titoli insegnamento inglese primaria

I titoli previsti per l’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria, leggiamo nel DM 374/2019, sono i seguenti:

  • idoneità all’insegnamento della lingua inglese conseguita con procedura concorsuale o di idoneità all’insegnamento nella scuola primaria;
  • laurea in Scienze della formazione primaria, in cui è riportato il
    superamento dell’esame linguistico o, in subordine, il possesso della laurea in lingua straniera Inglese.

Dichiarazione titolo

Gli aspiranti, che ne sono in possesso, devono espressamente dichiarare nel modulo domanda il titolo che permette l’insegnamento della lingua inglese.

La sezione del modello 1, in cui dichiarare il titolo posseduto, è la C4:

I candidati in possesso della laurea in SFP con superamento dell’esame linguistico barrano la casella A, mentre in caso di possesso della laurea in lingua e letteratura inglese valida per l’insegnamento nella scuola secondaria va barrata la casella B.  Barrata la casella, bisogna inserire gli estremi di riferimento.

Anche coloro i quali hanno conseguito il titolo tramite procedura concorsuale barrano la casella A e mettono gli estremi di riferimento.

Elenco insegnamento lingua inglese

Gli aspiranti forniti di titolo verranno graduatati, per l’insegnamento della lingua inglese nella scuola primaria, in uno specifico elenco.

L’elenco è articolato in due fasce, in cui gli aspiranti vengono inseriti, sulla base della fascia di appartenenza, del punteggio e delle altre situazioni personali conseguite in graduatoria ad esaurimento.

Decreto e allegati:

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì