Graduatorie ad esaurimento, slittamento aggiornamento danneggia precari

Stampa

Comunicato – Il Parlamento italiano su iniziativa del Partito democratico ha approvato nel febbraio 2016 una deroga (contenuta nel Milleproroghe) all’aggiornamento delle Graduatorie ad Esaurimento del personale docente facendo così slittare l’aggiornamento previsto dal 2017 al 2019. Ciò è assolutamente ingiusto poiché non si permetterà ai docenti GaE di cambiare provincia o aggiornare punteggio.

Ennesimo provvedimenti del Governo Renzi contro il mondo della scuola. Il tutto in nome della legge 107 (Buona scuola), ossia della peggior riforma in materia scolastica.

Noi faremo di tutto per far sì che l’aggiornamento delle Graduatorie ad esaurimento (incluse ovviamente prime fasce di Istituto) avvengano nel 2017.

Non resteremo inermi di fronte a questa ennesima batosta dataci da un governo, quello del Pd, sordo alle istanze degli Insegnanti e che fino ad oggi ha adottato solo provvedimenti volti a nuovere noi docenti e l’intero mondo della scuola.

La confusione creata dalle politiche del sig. renzi e della sig.ra Ministra Giannini sono sotto gli occhi di tutti. Agiremo anche, se necessario, anche per le vie giudiziarie.

Ci auguriamo, inoltre, che le varie associazioni di categoria e i vari studi legali specializzati sposino la nostra causa e ci assistino in questa nostra battaglia.

Gruppo Fb “GaE – No allo slittamento aggiornamento al 2019″

Stampa

Il nuovo programma di supporto gratuito Trinity per docenti di lingua inglese