Graduatorie ad esaurimento, in Puglia esclusi i docenti con diritto alla riserva dei posti legge 68/99

di Lalla
ipsef

Lalla – In Puglia un gruppo di docenti che hanno chiesto l’inserimento della riserva dei posti in base alla legge 68/99 nelle Graduatorie ad esaurimento 2013/14 si sono visti esclusi perchè all’atto della iscrizione nelle liste del collocamento mirato non erano in possesso di una cosidetta "Scheda funzionale " mai chiesta negli anni scorsi, di cui i sindacalisti che hanno collaborato nella stesura delle richieste non erano a conoscenza.

Lalla – In Puglia un gruppo di docenti che hanno chiesto l’inserimento della riserva dei posti in base alla legge 68/99 nelle Graduatorie ad esaurimento 2013/14 si sono visti esclusi perchè all’atto della iscrizione nelle liste del collocamento mirato non erano in possesso di una cosidetta "Scheda funzionale " mai chiesta negli anni scorsi, di cui i sindacalisti che hanno collaborato nella stesura delle richieste non erano a conoscenza.

Le istanze dei docenti sono state rigettate in ragione dell’impossibilità di esibire la “scheda funzionale”, contenente la diagnosi funzionale e la definizione delle residue capacità lavorative prevista, secondo l’Ufficio del Collocamento Obbligatorio, dal DPCM n. 91 del 13.01.2000 e rilasciata da un’apposita commissione di accertamento.

I sindacati chiedonodi revocare le comunicazioni di rigetto delle iscrizioni alle liste del collocamento obbligatorio del personale docente che si sia rivolto nel mese di luglio, allo scopo di sanare la grave violazione di un diritto fondamentale per i lavoratori e alla luce delle opportunità lavorative che molti docenti invalidi, diversamente, rischierebbero di sacrificare con grave danno per se stessi e per i propri nuclei familiari.

La lettera unitaria

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare